Accadde Oggi – 9 novembre 1997: Bergomi eguaglia Facchetti nel giorno in cui viene a mancare Herrera

Da capitano a capitano: il record di presenze di Giacinto viene superato da Beppe Bergomi

di Marco Accarino

La lancetta del tempo oggi torna indietro di ben 23 anni, fino ad arrivare fino al 9 novembre del 1997. In questa data infatti ricorrono diversi avvenimenti che hanno scandito la storia dell’Inter e, come sempre, Passioneinter vi ci accompagnerà con la rubrica Accadde Oggi, il consueto appuntamento con la storia nerazzurra. La puntata di oggi si apre conuna triste ricorrenza: in quel giorno infatti il mondo interista ed il mondo del calcio piansero la scomparsa di Helenio Herrera. Il Mago argentino fu uno dei protagonisti assoluti del calcio degli anni ’60 e ’70.

Sul campo la squadra di Gigi Simoni rese onore alla figura dell’ex tecnico interista con una bella vittoria per 2-1 sul campo dell’Atalanta: Djorkaeff apre le marcature, Cacia pareggia all’80esimo e poi West segna il gol del successo allo scadere. Ma il ricordo di quella giornata è speciale soprattutto per Beppe Bergomi, l’allora capitano dell’Inter. Il difensore italiano infatti raggiunse con la fascia al braccio il numero di presenze in maglia interista in campionato di una leggenda assoluta del club meneghino e del calcio intero: trattasi di Giacinto Facchetti. Un risultato speciale per un calciatore speciale. Lo Zio infatti con la maglia dell’Inter addosso trascorse ben 20 stagioni, da quella di esordio nel 1979 a quella dell’addio nel 1999. Tanti i trofei vinti, tra i quali ricordiamo soprattutto le tre Coppe Uefa. In più i tanti record: il giocatore con più presenze nella Coppa Uefa, il più giovane giocatore dell’Inter ad esordire in campionato ed il più giovane giocatore dell’Inter ad esordire in Champions League. Una carriera fantastica che, 23 anni fa, si arricchiva di un personale riconoscimento davvero importante.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy