SHAKHTAR INTER PAGELLE

Shakhtar-Inter 0-0, le PAGELLE: Skriniar monumentale, malissimo l’attacco

Milan Skriniar (@Getty Images)

I voti dei nerazzurri in campo in Champions League

Alessio Murgida

PREMI F5 PER AGGIORNARE

HANDANOVIC 6 - Praticamente quasi mai chiamato in causa.

SKRINIAR 8 - MURO. É l'anima, il cuore, le gambe e la testa dell'Inter nel secondo tempo. I nerazzurri gli dovranno più di cena se dovesse andare in porto la qualificazione agli ottavi perché lo slovacco è stato semplicemente perfetto. Un gol letteralmente negato allo Shakhtar.

DE VRIJ 6,5 - Benissimo anche l'olandese, come il resto della difesa. Maestro dell'anticipo e delle letture.

BASTONI 6,5 - Dà più di una mano al confuso Dimarco contro Tetè, cliente scomodissimo. Prova di maturità per Bastoni.

DUMFRIES 6 - Parte da carro armato poi diventa un piccolo fucile. Denzel ha tanta grinta ma non riesce a sprigionare tutta la sua potenza, come invece stava per fare in area di rigore nel primo tempo.

BARELLA 6,5 - Ne stava per incidere un'altra ma quella maledetta traversa ha "rubato" la gioia a Nicolino. Incriticabile anche oggi.

BROZOVIC 5,5 -  A inizio partita il croato sale molto per pressare lo Shakhtar ma in un match del genere, manca il suo apporto nel giro palla. Esce dal campo arrabbiatissimo. (dal 55' CALHANOGLU 6 - Entra in modo anonimo in campo in un momento difficile, c'è da dirlo. Non sbaglia nulla, ma ci si aspetta qualcosa di più.)

VECINO 5,5 - Parte con grinta, frizzante ma completamente inesistente nel secondo tempo. Subisce l'assalto ucraino in modo totalmente passivo. (dall'81' GAGLIARDINI S.V.)

DIMARCO 5,5 - Sarebbe potuta andare meglio la prima da titolare in Champions League per l'ex Verona. Soffre dannatamente Tetè nei secondi 45'. (dall'81' PERISIC S.V.)

LAUTARO 5 - Gli spettri dell'anno scorso incrociano di nuovo lo sguardo con il Toro che cade ferito: sbaglia, sbaglia di nuovo e non riesce a incidere. Ci si riproverà la prossima volta. (dal 72' SANCHEZ 6 - La Maravilla prova a riaccendere la partita ma è nebbia fitta a Kiev.)

DZEKO 5  - Non si possono sbagliare palle gol come quelle del primo tempo. In Champions League, errori del genere pesano come un macigno. Male anche nella fase di possesso l'ex Roma. Oggi gli manca lo spirito da bomber. (dal 55' CORREA 6,5 - Sfiora la magia con un tiro a giro che avrebbe regalato più di un sorriso ad Inzaghi ma non è sempre Verona.)