Spalletti: “Spero di lavorare a lungo all’Inter per centrare traguardi importanti. Sulla lotta Champions…”

Il tecnico di Certaldo ha rilasciato un’intervista ai microfoni de La Gazzetta dello Sport

di Nunzio Corrasco, @ncorrasco

Nella giornata di ieri si è svolta la premiazione per la Panchina d’Oro della passata stagione, con Massimiliano Allegri che si è aggiudicato il premio davanti a Gian Piero Gasperini e Maurizio Sarri. A margine dell’evento Luciano Spalletti ha rilasciato un’intervista ai microfoni de La Gazzetta dello Sport. Ecco le sue parole “A Marassi ho raccolto tanti segnali positivi. Ho visto la palla viaggiare con più velocità, ho visto costruire gioco con più serenità, ho visto meno palloni persi banalmente. Tutte sensazioni positive per questo finale di campionato. Noi puntiamo a centrare un risultato straordinario, a conquistare un posto in Champions».

 E’ contento dei punti che ha conquistato fino a oggi?
«Abbiano fatto passi da giganti per competere con le grandi del campionato. Spero di poter lavorare ancora a lungo con l’Inter per centrare traguardi ancora più importanti».

L’Inter ha bloccato De Vrij.
«Non mi piace parlare di giocatori che non fanno parte del mio gruppo. Qualcuno dei miei allievi potrebbe pensare di essere in discussione invece io sono contento di tutta la mia squadra. Poi, è normale che Sabatini e Ausilio facciano il loro lavoro. Che vuol dire prendere informazioni, guardarsi intorno. Io e i giocatori dobbiamo avere in testa solo il campionato».

E la prossima partita.
«Ospitiamo a San Siro il Verona. Poi, avremo tre trasferte derby compreso. Tre impegni delicati. In questa stagione a volte abbiamo sbandato contro le squadre non di vertice. Dobbiamo imparare a mettere sempre in campo la nostra qualità. Spero che la lezione sia servita. Dobbiamo trovare il giusto equilibrio».

Per chi ha votato alla Panchina d’Oro?
«Per Gasperini. So per esperienza quanto sia complicato mettersi in luce quando non alleni una grande. Ma Allegri merita di aver vinto. Ho anche votato Semplici per la panchina d’argento».

Chi conquisterà lo scudetto?
«Non credo che sarà decisivo lo scontro diretto. Avete visto il calendario? Ci sono altre trappole per Juve e Napoli. Deciderà il campionato».

Come finirà la doppia sfida dei quarti di finale di Champions tra Italia e Spagna?
«Allegri e Di Francesco hanno accolto senza sorrisi gli accoppiamenti. Normale, Real Madrid e Barcellona sono tanta roba. Ma vi posso garantire che i loro rivali sono altrettanto preoccupati. La qualificazione sarà decisa dagli episodi».

Mentre la volata Champions come finirà?
«Roma e Lazio stanno bene. Ma anche la mia Inter ora mi dà più fiducia. Ho la sensazione che le mie idee cominciano a essere riproposte in campo».

La Fiorentina è riuscita a reagire dopo la tragedia di Astori.
«Pioli ha direzionato quanto accaduto nel modo giusto. E’ stato davvero molto bravo a gestire una situazione potenzialmente devastante. Semplicemente formidabile».

Leggi anche–> Spalletti: “Allegri? Facile vincere con quella squadra. Il mio futuro è ancora all’Inter”

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

IL BRAGA PRESENTA IL NUOVO ACQUISTO CHE DIVENTA… UN POKEMON!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy