Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Accadde oggi, 6 luglio 2010: l’Olanda di Sneijder batte l’Uruguay e vola in finale ai Mondiali in Sudafrica

Accadde oggi, 6 luglio 2010: l’Olanda di Sneijder batte l’Uruguay e vola in finale ai Mondiali in Sudafrica

L'Olanda di Wesley Sneijder batte 3-2 l'Uruguay e si qualifica per la finale dei Mondiali di Sudafrica 2010. Il folletto di Utrecht grande protagonista del match.

Nunzio Corrasco

Il 2010 è stato un anno speciale per l'Inter che è riuscita a realizzare il Triplete, ma poteva essere ancora più speciale per Wesley Sneijder: dopo essere salito sul tetto d'Europa con la maglia nerazzurra, infatti, il folletto di Utrecht è andato ad un passo dall'alzare al cielo la Coppa del Mondo con la maglia della Nazionale olandese nella rassegna iridata che si è disputata nell'estate del 2010 in Sudafrica.

Il Mondiale dell'Olanda è partito con il piede giusto: nel girone, infatti, Sneijder e compagni hanno conquistato 3 vittorie, ottenendo con estrema facilità la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta. Dopo le vittorie agli ottavi contro la Slovacchia (2-1) e ai quarti contro il Brasile (2-1, grazie ad una doppietta del numero 10 nerazzurro), l'Olanda si trova ad affrontare l'Uruguay di Cavani, Suarez e Forlan in semifinale.

La partita è ricca di emozioni e a passare in vantaggio è la Nazionale Orange: al 18', infatti, van Bronckhorst fa partire un bolide dalla lunga distanza e mette a segno una rete fantastica. La reazione dei sudamericani non tarda ad arrivare e al 40' è Forlan a riportare il match in parità: il Capitano dell'Uruguay conclude di sinistro dalla lunga distanza e trafigge van Der Sar per il gol che manda le due squadre al riposo sul punteggio di 1-1.

 Gol di Sneijder in Olanda-Uruguay

Nella ripresa ci pensa Wesley Sneijder a prendersi la scena e al 69' manda l'Olanda in Paradiso: il folletto di Utrecht si trova palla al piede nell'area dell'Uruguay e fa partire un tiro rasoterra che sorprende Muslera: a risultare decisive, però, sono le due deviazioni dei difensori sudamericani e la posizione di fuorigioco di van Persie che sfiora il pallone, disturbando van Der Sar. Fortunatamente per l'Olanda, però, la posizione di offside non viene segnalata e gli Orange passano in vantaggio grazie al gol del loro numero 10. 3' più tardi ci pensa Robben a chiudere il match con una bella girata di testa che non lascia scampo a Muslera. Nel finale l'Uruguay accorcia le distanze con Maxi Pereira, ma per gli uomini di Tabarez non c'è più tempo: l'Olanda vince 3-2 e si qualifica per la finale contro la Spagna. Finale amara per gli Orange che cederanno alle Furie Rosse nei tempi supplementari, subendo il gol di Iniesta.