inter news

Accadde oggi – 8 marzo 2008: l’Inter batte 2-0 la Reggina e festeggia il Centenario

L'8 marzo 2008 l'Inter di Roberto Mancini ospita la Reggina di Nevio Orlandi e si impone 2-0, grazie alle reti messe a segno da Ibrahimovic e Burdisso.

Nunzio Corrasco

"L'8 marzo 2008 l'Inter di Roberto Mancini ospita la Reggina di Nevio Orlandi in una sfida valida per la 27esima giornata di campionato. A San Siro è in programma anche la festa per il centenario nerazzurro (con l'Inter che spegnerà poi la centesima candelina all'indomani), con tante vecchie glorie sedute sugli spalti ad assisteste alla sfida per poi partecipare alle celebrazioni nel post-partita.

"In campo Ibrahimovic e compagni non rovinano la festa e battono 2-0 la Reggina. La squadra calabrese si presenta a San Siro in condizioni disperate di classifica, al penultimo posto, con due soli punti raccolti nelle ultime otto gare. In settimana va in scena il secondo avvicendamento stagionale in panchina, con l'esonero di Renzo Ulivieri e l'arrivo di Nevio Orlandi.

Sul terreno di gioco la squadra amaranto risponde bene al cambio di guida tecnica e mette in difficoltà l'undici di Mancini, con la coppia formata da Brienza e Amoroso che riesce a creare più di un grattacapo alla difesa nerazzurro. Al 14', però, il match si sblocca: fallo su Cambiasso in area - molto contestato dalla Reggina - e calcio di rigore trasformato da Zlatan Ibrahimovic che porta in vantaggio l'Inter. La squadra amaranto reagisce e si rende pericolosa dalle parti di Julio Cesar, ma al 34' arriva il gol del raddoppio nerazzurro: calcio di punizione battuto da Jimenez e colpo di testa vincente di Burdisso che porta l'Inter sul 2-0.

"Nel secondo tempo la Reggina prova ad accorciare le distanze e va vicino al gol del 2-1 con Amoroso che solo davanti ad Julio Cesar si fa ipnotizzare dal portiere brasiliano e spreca un'ottima occasione per riaprire il mach. Poi tocca ad Halfredsson costringere Julio Cesar ad un'altra grande parata, ma il risultato non cambia: l'Inter vince 2-0 e poi dà inizio alla festa per il centenario, con Massimo Moratti padrone di casa e tante vecchie glorie nerazzurre ad impreziosire una serata indimenticabile.

Potresti esserti perso