Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Vezzoni e la convocazione per Inter-Milan: “Un altro mondo, non ci credevo. I big con noi giovani…”

Il talento classe 2001 della Primavera nerazzurra è stato portato in panchina da Conte in occasione del derby

Raffaele Caruso

"Franco Vezzoni è uno dei tanti talenti della cantera dell'Inter presenti sulla panchina nerazzurra in occasione del derby andato in scena sabato pomeriggio a San Siro contro il Milan. Conte ha dovuto rifornirsi dalla Primavera convocando alcuni giocatori a causa di diverse defezioni causa coronavirus.

"Il classe 2001 argentino si è concesso ai microfoni di Mundod.lavoz.com per raccontare l'emozione della convocazione in prima squadra: "E' stato bellissimo anche se non sono entrato in campo ma essere convocato in uno dei derby mondiali più belli è emozionante. Ho imparato tante cose allenandomi in prima squadra, era la mia prima volta. Ero con loro negli spogliatoi, nel pullman. È un altro mondo".

"La chiamata e poi San Siro: "Mi hanno chiamato sabato per iniziare ad allenarmi con la prima squadra. Ci siamo allenati per tutta la settimana con i giocatori della prima squadra e poi ci hanno raggiunto gli altri come Lautaro, Sanchez, Vidal, Lukaku. È come vivere in un altro mondo, non riesco a spiegarlo. È stata una settimana intensa. Non mi aspettavo di essere convocato e quando mi hanno confermato la convocazione non riuscivo a crederci".

"L'accoglienza del gruppo: "Ci hanno trattato sempre molto bene. Lautaro Martínez è una brava persona e giochiamo insieme alla Play, poi lui è un gran giocatore. A mensa abbiamo fatto il tavolo dei sudamericani. C’era anche Satriano, che viene anche lui dalle giovanili come me. E si è aggiunto Hakimi, il difensore marocchino, che ci ha trattati davvero bene".

"Il futuro: "Ho 18 anni e c’è molto avanti a me. Devo ancora conquistarmi il mio spazio. Se mi alleno bene, giocherò bene. Quindi, le cose accadranno da sole. Essere all’Inter è un orgoglio. Ci sono argentini che hanno scritto una bella storia qui. Questa è una responsabilità. Questo è uno dei club più importanti del mondo. Sogno l’esordio e anche la convocazione per andare in Nazionale. Ma tutto dipende da me".