Zanetti: “L’Inter deve sempre migliorarsi, Suning aiuterà. Marotta? Ecco il suo compito. E sul Tottenham…”

Zanetti: “L’Inter deve sempre migliorarsi, Suning aiuterà. Marotta? Ecco il suo compito. E sul Tottenham…”

Il vicepresidente dell’Inter ieri ha sostenuto una serata di beneficenza per Fundacion Pupi: “Ringrazio tutti coloro che ne fanno parte, è qualcosa di importante che esiste grazie a loro”

di Marco Accarino

Javier Zanetti è intervenuto questa mattina in diretta a Radio Anch’io Sport, ecco le parole del vicepresidente dell’Inter: “Dobbiamo seguire il nostro percorso e migliorare i risultati dello scorso anno. La Champions è un punto di partenza, dobbiamo dimostrare di essere ancora più competitivi rispetto al passato”.

MAROTTA “Non è ancora ufficiale, ma penso che un dirigente del genere ci rafforzerà, farà crescere questo club. Conosce benissimo le dinamiche del nostro calcio. Di recente sono stato in Cina ed ho parlato con la società: sappiamo di essere cresciuti tanto negli ultimi anni, ma non dobbiamo fermarci. Marotta conosce benissimo la parte sportiva: il suo contributo sarà in questo senso e lavorerà con Ausilio e Gardini“.

RIVER-BOCA – “Mi dispiace vedere certe immagini, tutto il mondo aspettava questa partita e non si potrà giocare per un atto di violenza. Mi dispiace per la figura che facciamo in tutto il mondo, come Argentina. Ancora una volta vince la violenza: ci tocca parlare di questo episodio e non della partita. Il rinvio è giusto, non c’erano i presupposti per giocare ieri. I giocatori del Boca Juniors non stavano bene né psicologicamente né fisicamente. Le critiche di Maradona a Macri? Secondo me non è un problema di tifo, ma di società: purtroppo ci portiamo dietro questo problema da tanto tempo in Argentina. Quando parlo con argentini, emergono problemi di educazione, che poi sfociano anche nel calcio. Ripeto: tutto il mondo aspettava questa partita, invece ha vinto ancora la violenza”.

SFIDA ALLA JUVENTUS – “Io credo che loro stiano facendo un campionato straordinario, dimostrano una grandissima continuità. Noi facciamo il nostro percorso: ci sono tante squadre che vogliono dare fastidio alla Juve, ma se tengono questo passo è difficile anche solo provarci. Noi questa stagione pensiamo a migliorare, ci sono giocatori nuovi che ci hanno fatto crescere e Spalletti sta facendo bene. Vogliamo essere competitivi, serve continuità e l’Inter si sta comportando bene in questa stagione. Dobbiamo lottare per i primi posti”.

IBRAHIMOVIC – “Lo conosco bene, è un grandissimo campione ed un grande calciatore. Tutte le squadre lo vorrebbero avere. Milan? Non so se arriverà o meno, ma se sarà del Milan sarà un altro campione da affrontare. Con noi all’Inter faceva la differenza”.

TOTTENHAM –Sarà un mese importantissimo per noi, ci saranno tante partite difficilissime e questa è una di quelle. L’importante era ripartire bene in campionato ed abbiamo battuto il Frosinone. Loro sono in grande forma, hanno battuto il Chelsea ed in casa sono molto forti. Dobbiamo stare attenti per cercare di metterli in difficoltà. Vincere la coppa come nel 2010 sarebbe bellissimo, ma sono momenti diversi: in questa competizione ci sarà una partita chiave contro un avversario di grande valore, che deve vincere. Dovremo fare una partita da concentrati, approfittando degli spazi che loro ci lasceranno. Un risultato positivo, vorrebbe dire qualificazione”.

MAROTTA-INTER, CI SIAMO: UFFICIALITÀ ATTESA ENTRO UNA SETTIMANA

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

ROBERTO CARLOS, QUANDO IL MANCINO NON INVECCHIA MAI…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy