Zhang vuole sfondare i 400 milioni di ricavi: il “nuovo” San Siro e l’addio a Pirelli per diventare giganti del mercato

Numeri da capogiro: la famiglia cinese vuole una società al top

di Marco Accarino

Continua l’analisi fatta da La Gazzetta Sportiva sul piano della famiglia Zhang per portare l’Inter al successo in appena tre stagioni. Questa volta è il turno dell’analisi legata all’aspetto finanziario del club: l’azienda Suning, che in Cina registra miliardi di fatturato annuo, sogna una società in grado di sfondare a breve, ma con una crescita costante, il tetto dei 400 milioni di ricavi. Tutto ciò seguendo 3 tracce:

MERCATO ESTERO – Sicuramente in primis ci sarà da implementare il potenziale attrattivo sui vari mercati esteri: si conta di poter aumentare il giro d’affari già sul mercato asiatico, mentre in prospettiva è da tenere sotto stretta osservazione l’apertura di vari store in America.

STADIO – La questione legata alla struttura di San Siro non è più rimandabile per gli uomini dirigenziali nerazzurri. Entro la fine dell’anno ci si vuole sedere ad un tavolo con il Milan ed il Comune di Milano per definire una volta per tutte la situazione. Lo stadio Meazza, pur non essendo di proprietà, garantirebbe introiti importanti con un esborso minore rispetto ad una struttura tutta nuova (si parla di circa 150 milioni di euro per i lavori di rammodernamento), ed il tutto in minor tempo rispetto alla creazione di uno stadio nuovo. L’obiettivo è portare San Siro nei circuiti turistici della città.

SPONSOR – La scritta Pirelli è destinata a scomparire dalla maglia dell’Inter nel giro di tre anni, quando nel 2020 scadrà l’accordo con la casa di pneumatici. La famiglia Zhang non è soddisfatta dei 22 milioni di bonus massimi da poter raggiungere, ed al termine del vigente accordo si andrà alla ricerca di un’altra società partner in questo senso.

Leggi anche–> C’è la Juventus nel mirino di Zhang Jr: ecco il piano per eguagliarla

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

TUTTI I PRESIDENTI (E I TROFEI VINTI) DELLA STORIA DELL’INTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy