CdS – Uefa: Europeo 2020 rimandato, costi divisi tra federazioni, leghe e club

CdS – Uefa: Europeo 2020 rimandato, costi divisi tra federazioni, leghe e club

I costi dei danni derivanti dal rinvio dell’europeo verranno spartiti

di Luca Zuaro

Oggi è il giorno previsto per l’ufficialità del rinvio dell’Europeo che avrebbe dovuto svolgersi questa estate; l’epidemia di Coronavirus in atto ha dovuto portare obbligatoriamente la Uefa a questa scelta tanto necessaria quanto dannosa per le sue casse. I danni calcolati infatti sono ingenti, in quanto ai soli introiti dell’Europeo vanno aggiunti anche il rinvio della Nations League e il fatto che con ogni probabilità verranno giocate meno partite nelle coppe europee per club.

L’allarme sanitario ha creato un problema grande e non facilmente risolvibile; se per l’Europeo fortunatamente c’è l’intesa sul rinvio al prossimo anno non si può dire altrettanto per le partite di Champions ed Europa League. I danni che questi rinvii e posticipi porteranno alle casse dell’Uefa sono ingenti; l’escamotage che è stato trovato potrebbe forse riuscire a mettere un piccolo cerotto su questa grande emorragia del calcio europeo.

La soluzione potrebbe essere nell’aiuto che le federazioni, le leghe e i club metteranno a disposizioni per ammortizzare i danni previsti e calcolati per circa 300 milioni di euro. Tutti sembrano aver dato la propria disponibilità a collaborare in un clima di cooperazione che prevederà un’incontro tra i maggiori rappresentanti del campo in un tavolo tecnico nel quale verranno stabilite le percentuali con cui le varie entità collaboreranno.


Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – L’Uefa si riunisce per decidere le sorti del calcio Europeo. L’Inter programma il futuro sul mercato

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy