Mourinho si cambia il soprannome? “Non più Special One, ora sono l’Experienced One”

Il tecnico portoghese riesce sempre a trovare il modo di far parlare di sé

di Simone Frizza, @simon29_

José Mourinho è sempre stato un personaggio eclettico ed abile a far parlare di sé, oltre che un ottimo allenatore. Ed anche ora, dopo oltre vent’anni di carriera da tecnico, ha ancora voglia di sedere in panchina ed avere i riflettori addosso. Forse, però, senza più quel soprannome che lo ha accompagnato fin dal 2004: lo “Special One”. Oggi Mou si sente più esperto a navigato, fino a considerarsi più un Experienced One: “Oggi mi definirei L’Esperto, ho acquisito molta esperienza. Fondamentalmente tutto ciò che mi accade nel calcio ora è un déjà vu, un qualcosa che mi è già successo prima”.

José Mourinho, Getty Images

Allenatore – “Ci sono lavori che richiedono una condizione fisica speciale, come il calciatore. Un 40enne non ha lo stesso potenziale di uno di 20 o 30 anni, a meno che tu non sia Zlatan Ibrahimovic. Per allenare hai solo bisogno del tuo cervello, mentre esperienza e conoscenza non possono che farti migliorare”, ha poi concluso nell’intervista concessa a Tencent Sports.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy