Robben: “Dopo aver perso le due finali di Champions con Inter e Chelsea credevo di non poterla più vincere”

Robben: “Dopo aver perso le due finali di Champions con Inter e Chelsea credevo di non poterla più vincere”

Arjen Robben ripercorre alcune tappe della sua carriera senza dimenticare le sconfitte più dolorose

di Marco Calore, @marcocalore00

Intervistato recentemente dalla rivista Four Four Two, Arjen Robben ha ripercorso le tappe più importanti della sua carriera, cominciata al Groningen fino ad arrivare Bayern Monaco, passando anche per Chelsea e Real Madrid. L’olandese, oltre che citare i momenti più gloriosi della sua lunga vita calcistica, ha avuto modo di ricordare anche le cocenti delusioni patite sul campo, su tutte le due finali di Champions League perse consecutivamente nel 2010 e nel 2012 rispettivamente contro Inter e Chelsea.

Queste le sue parole: “C’è stato un momento in cui ho persino pensato che non avrei mai potuto mettere le mani su quel trofeo. Prima della finale del 2013 vinta poi contro il Borussia Dortmund, avevo delle sensazioni positive che mi facevano credere potessimo farcela, ma allo stesso tempo ripetevo a me stesso che non avrei mai potuto disputare tre finali di Champions e perderle tutte. Mi avrebbero etichettato come quello che è riuscito a vincere molto ma non la Champions League”. L’esterno olandese, grande amico fra l’altro dell’ex Inter Wesley Sneijder, ha parlato anche del suo grande rapporto con un altro ex nerazzurro, Josè Mourinho: “È stato un grande allenatore e nonostante fosse esigente, mi ha aiutato molto nel processo di crescita come calciatore. Conservo molti buoni ricordi di lui”.

SEGUI TUTTE LE NEWS SUL MERCATO DELL’INTER MINUTO PER MINUTO

LEGGI ANCHE – Dal Cile: Vidal vuole la Champions: l’Inter…

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

CRESPO, CHE GOL IN ROVESCIATA ALLA BOBO SUMMER CUP!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy