Ventola su ‘Una vita da bomber’: “Volevamo trasmettere positività, tutti possono essere dei bomber”

L’ex calciatore nerazzurro è tornato a parlare della hit creata insieme a Bobo Vieri e Lele Adani

di pietromagnani

Nicola Ventola, insieme ad altri due ex calciatori nerazzurri, Lele Adani e Bobo Vieri, si è lanciato da poco in un progetto musicale che ha dato vita al tormentone estivo “Una vita da bomber”. Ai microfoni di Calciomercato.com l’ex promessa del Bari ha parlato delle ragione che li hanno spinti a lanciarsi in questa nuova avventura.

Ventola ha dichiarato: “Con Lele ho giocato solo un anno all’Inter, ma con Bobo siamo amici da una vita. Abbiamo fatto qualche stagione in nerazzurro, poi  siamo stati insieme anche all’Atalanta. Siamo sempre andati d’accordo, in campo io ho accettato il ruolo di suo sostituto. Lui ha capito che davanti aveva una persona pura, non gelosa, che dà il cuore per gli amici. Io sono fatto così. Bobo all’inizio non voleva fare la canzone, ma piano piano io e Lele lo abbiamo convinto, insieme a Costanza”.

“A me è sempre piaciuta la musica, sin dai tempi dell’Inter, quando mi ero comprato una pianola che suonai anche al compleanno di Seedorf e a quello di Ronaldo. Abbiamo deciso di fare questa canzone per trasmettere un messaggio positivo, allegro, dopo questo brutto periodo della quarantena e del Covid-19. La gente ha bisogno di ripartire e noi volevamo far passare il messaggio che chiunque deve e può essere un ‘bomber’, ognuno a modo suo, specie fuori dal campo”. 

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Lukaku MVP Passioneinter dell’ultimo turno. Le probabili formazioni di Verona-Inter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy