TS – Strada in salita per Valentino Lazaro: l’Hertha non lo cede, e c’è una concorrente dalla Francia

TS – Strada in salita per Valentino Lazaro: l’Hertha non lo cede, e c’è una concorrente dalla Francia

I nerazzurri, in quel ruolo, pensano anche a Vazquez

di Lorenzo Della Savia, @loredstweet

Lo schemino, appena presentato, era questo: Federico Chiesa primo obiettivo dell’Inter per la fascia, Valentino Lazaro alternativa low cost. Fine. E lo schemino, in un certo senso, è ancora questo: con la differenza che il futuro di Chiesa tende di più verso la Juventus rispetto che verso l’Inter – almeno in quelle che sembrerebbero essere le sue intenzioni – e dunque i nerazzurri pensano con più intensità ai piani B. E dunque rieccoci su Lazaro, che non è la sola alternativa, ma sicuramente è valida: e gli ultimi sviluppi, attorno alla sua situazione, li dà l’edizione di Tuttosport oggi in edicola.

E’ una situazione, in verità, più in salita di quanto si possa pensare, anche lì. C’è una valutazione che ne fa l’Hertha Berlino – squadra che ne detiene il cartellino – e ci sono delle condizioni aggiuntive che legano le mani all’Inter, o perlomeno: le concedono qualche spazio di libertà in meno per impostare trattative nel modo più congeniale possibile. E la condizione, in questo caso, è quella del muro: l’Hertha non vuole cedere il giocatore, benché questo possa garantire proventi notevoli e nonostante sia corteggiato anche da altri (tra tutti il Paris Saint-Germain). Bisognerà capire come evolverà la cosa, e soprattutto se evolverà: fermo restando che l’Inter – in quel ruolo – ha trovato un’alternativa in Lucas Vazquez, al termine di un blitz madrileno da parte di Marotta e Ausilio di cui abbiamo dato conto: un nome, quello del giocatore del Real, che rappresenta un usato sicuro, e per il quale si possono trovare appoggi più favorevoli, in termini di cifre e formule.

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

Lautaro Martinez: “Milito mi ha sempre aiutato. Prima di una gara lavoro su me stesso. E sulla Copa America…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy