Moses, le ultime prestazioni possono convincere Conte al riscatto. Può essere lui il vice Hakimi?

Moses, le ultime prestazioni possono convincere Conte al riscatto. Può essere lui il vice Hakimi?

L’esterno nigeriano è in prestito dal Chelsea e il suo riscatto è fissato a 12 milioni di euro

di Andrea Pennacchi

E’ stato uno tra i migliori in campo nella dilagante vittoria dell’Inter contro il Brescia. Victor Moses è alla prima stagione in nerazzurro, essendo arrivato a gennaio in prestito dopo aver giocato appena un anno nel Fenerbache. Il suo cartellino è di proprietà del Chelsea, dove il nigeriano vinse lo scudetto con in panchina proprio Antonio Conte, che lo ha voluto fortemente anche a Milano. Fin’ora è stata un’alternativa per la fascia destra, dove Antonio Candreva ha avuto quasi sempre la precedenza e le sue prestazioni sono andate in crescendo per quanto riguarda il rendimento.

Con l’ufficialità di Hakimi, la squadra di Suning ha acquistato un vero e proprio top player per la sua corsia di destra. E’ stata spesa una cifra importante per il marocchino classe ’98, che rende sempre più difficile la pista di un riscatto di Moses. L’Inter ha l’opzione di riscatto fissato a 12 milioni di euro e attualmente sembrano troppi visto l’investimento appena fatto per l’ex Real Madrid. Le ultime prestazioni del nigeriano, però, alimentano le speranze di una sua permanenza in nerazzurro, considerata anche l’età avanzata di Candreva. D’altronde è un fedelissimo del tecnico leccese, che per la prossima stagione potrebbe pensare a lui come vice Hakimi sulla fascia destra.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Hakimi, l’africano più caro della Serie A. Le ultime verso Inter-Bologna

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy