Bellinazzo: “Bilancio 2019? Ci sarà un rosso da colmare ricorrendo alle cessioni, ma introiti Europa League miglioreranno tutto”

Bellinazzo: “Bilancio 2019? Ci sarà un rosso da colmare ricorrendo alle cessioni, ma introiti Europa League miglioreranno tutto”

Il giornalista del Sole 24 Ore ha analizzato le limitazioni del FPF, che termineranno a giugno 2019

di Paolo Messina
bellinazzo suning

Il mercato di riparazione, a prescindere dai soliti e ben noti paletti del Fair Play Finanziario, non porterà cambiamenti di un certo spessore nella rosa a disposizione di Spalletti. I tifosi nerazzurri, però, dovranno frenare i propri sogni di grandi colpi di mercato fino a giugno. Gli accordi con la Uefa, infatti, dovranno essere rispettati anche per la primissima parte della sessione estiva. Nell’odierna fase di calma apparente, Marco Bellinazzo ha analizzato nel dettaglio i conti e la situazione economica in casa Inter.

Nell’articolo scritto dal collega a Goal.com si legge: “L’Inter ha anche raggiunto l’obiettivo di chiudere il bilancio al 30 giugno 2018 in pareggio realizzando plusvalenze per 45 milioni soprattutto grazie alla cessione di giovani promesse della primavera. Entro la fine dell’esercizio in corso al 30 giugno 2019 l’Inter non ha un obbligo discendente dal settlement di raggiungere il pareggio di bilancio e quindi non è costretto a fare determinate plusvalenze. Tuttavia la dirigenza si è imposta di perseguire anche quest’anno uno stretto equilibrio tra ricavi e costi per cominciare al meglio la prima stagione completamente libera dalle sanzioni Uefa.”

Proiettandoci sul mercato estivo, Bellinazzo non ha dubbi su come si potrà muovere la dirigenza nerazzurra: “Il bilancio dell’Inter nel 2017 si è chiuso con una perdita di 17 milioni e con uno squilibrio strutturale di una cinquantina di milioni (tolte le plusvalenze). I conti del 2019 saranno più pesanti sul fronte dei costi per l’impatto dei nuovi acquisti e dei rinnovi contrattuali (Icardi in primis), ma si gioveranno degli introiti della Champions e dell’Europa League. Questi ultimi dipendono dal percorso che si farà nella seconda competizione continentale. Alla fine è probabile che ci sarà un rosso da colmare ricorrendo alle cessioni. Ma potrebbero bastare anche una ventina di milioni. Questo dovrebbe permettere all’ad Beppe Marotta di potersi muovere con una certa agilità sul mercato, senza più le ipoteche del “passato”.

LEGGI ANCHE – Godìn-Inter, arrivano ulteriori conferme dalla Spagna: le cifre dell’affare

LIVE MERCATO – SEGUI TUTTE LE TRATTATIVE DEI NERAZZURRI IN DIRETTA

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

VIDEO – Inter, Spalletti: “Skriniar? Nessuno ha i soldi per permetterselo”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy