CHE FINE HA FATTO – Olivier Dacourt, tra sogno nerazzurro e quell’infortunio maledetto

CHE FINE HA FATTO – Olivier Dacourt, tra sogno nerazzurro e quell’infortunio maledetto

31° appuntamento con la rubrica settimanale di Passioneinter.com

di Antonio Siragusano

Che fine ha fatto” è la rubrica settimanale di Passioneinter.com che tratterà i vari giocatori transitati in nerazzurro che sono poi finiti nel dimenticatoio, raccontando come è proseguita la loro carriera una volta andati via dall’Inter.

Oggi tocca all’ex interista Olivier Dacourt, transitato in maglia nerazzurra per ben tre stagioni senza però mai lasciare un segno significativo.

Centrocampista francese classe 1974, ma di famiglia con origini senegalesi, approda al campionato italiano grazie all’interessamento della Roma che nel 2003 lo acquista dal Leeds United. In giallorosso, disputa tre stagioni di sostanza e livello, collezionando 122 presenze e 2 reti. Poco prolifico in fase realizzativa, Dacourt era infatti considerato più un mediano di rottura, abile a combinare anche una discreta qualità nei piedi alla costante fase di interdizione. Dopo 3 anni, va via dalla Capitale a parametro zero e viene prontamente ingaggiato dall’Inter di Roberto Mancini per realizzare il suo più grande sogno: vincere uno scudetto.

Il suo passaggio viene ufficializzato il 12 luglio 2006 con un accordo biennale. Partito in sordina, viene col tempo notato da Roberto Mancini che al suo primo anno in nerazzurro gli fa collezionare 24 presenze in Serie A. Nel corso della seconda annata, però, si fa male ad un ginocchio nel corso di un Fiorentina-Inter e, dopo l’operazione, sarà costretto a chiudere già a dicembre la sua stagione. Nell’estate del 2008 avviene il cambio in panchina per l’Inter, con José Mourinho che prende il posto di Mancini. Il portoghese concede pochissimo spazio a Dacourt, costretto così ad andare in prestito nel febbraio 2009 al Fulham. A giugno dello stesso anno va in scadenza con il club nerazzurro e due mesi dopo sceglie di volare in Belgio e firmare con lo Standard Liegi. Parentesi, questa, poco fortunata visto che dopo appena sei mesi rescinde consensualmente il proprio contratto con il club belga e al termine della stagione annuncerà a tutto il mondo il suo ritiro dal calcio giocato.

Calciatore forse sbocciato troppo tardi, quando ormai gli acciacchi fisici ne avevano compromesso la tenuta fisica e la continuità di prestazioni. Dopo il ritiro sceglie di far ritorno a Parigi ed inizia a collaborare il canale francese TF1. Qui realizza una serie di interviste ai grandi personaggi dello sport e del calcio in generale per il programma Telefoot. In occasione dell’Europeo del 2012, cura degli approfondimenti in qualità di commentatore per il network televisivo Eurosport. Mentre per l’Europeo 2016 fa parte degli opinionisti di Sky Sport per poi passare a Canal+.

LEGGI ANCHE – CHE FINE HA FATTO ALVARO PEREIRA

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy