Crespo celebra Lautaro: “E’ un potenziale campione, Veron me ne parlò benissimo. E’ già il presente dell’Inter”

Crespo celebra Lautaro: “E’ un potenziale campione, Veron me ne parlò benissimo. E’ già il presente dell’Inter”

La dinastia degli argentini in maglia nerazzurra può continuare

di Antonio Siragusano

Quando sei un centravanti e vieni dall’Argentina, la maglia dell’Inter non può che esaltare le tue qualità. C’è poco da fare, la dinastia degli attaccanti argentini nel club nerazzurro è qualcosa che va al di là della ragione e, in tal senso, l’esplosione di Lautaro Martinez non può che essere un’assoluta conferma. Pensare che pochi mesi fa già lo paragonavano a Gabigol, in quanto fallimento di mercato interista. E invece Lautaro si è preso la scena prima nell’Inter e poi in Nazionale, al fianco di Messi, timbrando il cartellino nella partita per lui più complicata a livello di aspettative. In Italia, però, c’è chi ha fatto meglio al debutto in campionato: si tratta di Hernan Crespo, intervistato da La Gazzetta Sportiva nell’edizione odierna. Ecco le sue parole sul giovane erede nerazzurro.

Che ne dice, Crespo: in vetta alla classifica c’è lei.
“Lautaro è un grande. Giovane, forse ancora acerbo, ma molto talentuoso. Fa cose impressionanti e, soprattutto, sa farsi trovare sempre al posto giusto nel momento giusto. Ha già imparato a conoscere le difese delle squadre italiane, non si lascia intimidire, gioca con coraggio e personalità. E tenete presente che ha cominciato a fare il titolare in un periodo non facile per l’Inter, con tutte le polemiche per il caso Icardi e quanto ne è seguito”.

Non stiamo parlando di un autentico centravanti.
“Non è un centravanti come lo ero io, e come lo può essere Icardi. Ama muoversi su tutto il fronte d’attacco, potrebbe tranquillamente agire da seconda punta nel modulo 4-4-2. Però, adesso che deve stare là davanti da solo, non dimostra di essere in difficoltà, tutt’altro. Si è adattato molto bene, con grande spirito di sacrificio”.

Può essere il futuro dell’Inter?
“Secondo me è il presente dell’Inter. Di lui mi parlò benissimo il mio amico Juan Sebastian Veron, uno che di calciatori se ne intende e raramente sbaglia un giudizio. Anche in questo caso Seba ha avuto ragione: Lautaro è un potenziale campione”.

GdS – Icardi, adesso la parola al campo. Settimana decisiva per l’argentino che con il rientro dei croati…

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy