Damiani: “Malcom una certezza, l’Inter fa bene a prenderlo. Karamoh? Sarà l’anno della consacrazione”

Damiani: “Malcom una certezza, l’Inter fa bene a prenderlo. Karamoh? Sarà l’anno della consacrazione”

L’esperto procuratore è molto vicino al calcio francese

di Antonio Siragusano

Intervistato sulle pagine dell’edizione odierna di Tuttosport, il noto procuratore Oscar Damiani ha parlato della trattativa tra Inter e Bordeaux, per il giovane Malcom. Esperto di calcio francese, un’estate fa Damiani era stato l’uomo che aveva portato Karamoh all’Inter dal Caen. Ecco tutti gli argomenti trattati.

Malcom sarebbe un buon rinforzo per l’Inter?
“E’ un esterno d’attacco che ha molte qualità importanti. E segna parecchi gol. Abbina fantasia e concretezza”.

Quindi è un giocatore da non lasciarsi scappare?
“Da un punto di vista della valutazione di mercato, ha un prezzo piuttosto alto. Il Bordeaux non lo lascerà partire per meno di 35-40 milioni. E’ un investimento importante, ma l’Inter fa bene a seguirlo”.

E farebbe bene a prenderlo a queste cifre? 
“Questo non devo essere io a dirlo. E’ una valutazione che spetta a Piero Ausilio. Il direttore sportivo sa di cosa ha bisogno la squadra nerazzurra. Di sicuro Malcom è un esterno offensivo molto completo”.

A quale giocatore lo paragonerebbe?
“Per certi versi assomiglia a Karamoh, Malcom è più funambolico: più brasiliano e dotato al tiro. Karamoh è più potente e sfrutta di più la corsa. Ha caratteristiche simili a tanti esterni francesi. Ma entrambi sono molto pericolosi sulle ali”.

Un anno fa dal campionato francese è arrivato Dalbert: i tifosi nerazzurri con Malcom non rischiano un’altra delusione?
“Non voglio discutere Dalbert perché ha avuto poche occasioni per mettersi in mostra. Posso solo dire che Malcom è una certezza”.

Per Karamoh che stagione sarà?
“Spero possa essere l’annata della consacrazione. Nella prima parte del campionato ha fatto poco, poi ha segnato un gol importante al Bologna e ha dato una mano nei momenti topici. Anche nel finale dell’ultima giornata a Roma con la Lazio è stato determinante. E’ stata un’ottima esperienza. E’ contento di restare e avverte la stima di Spalletti. E’ giusto che venga impiegato ancora part-time per una stagione. Poi potrebbe pensare di diventare un titolare dell’Inter”.

Quindi un percorso di naturale evoluzione?
“Si, magari con qualche spezzone in più. Nello scorso campionato ha totalizzato 16 presenze. Nel prossimo potrebbe aumentare il numero delle apparizioni in modo da avere più tempo di gioco”.

LEGGI ANCHE – COUTINHO, SHAQIRI & CO: ECCO TUTTI GLI EX INTERISTI PRESENTI AI MONDIALI!

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

GAGLIARDINI, TUFFO HORROR: ENTRA IN MARE E… SPUNTA UNO SQUALO!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy