Inter e Milan dicono addio al Meazza. Via al progetto per il nuovo stadio, tanti i vantaggi: ecco quali

Inter e Milan dicono addio al Meazza. Via al progetto per il nuovo stadio, tanti i vantaggi: ecco quali

L’idea della due società milanesi è quella di creare un impianto moderno da 60 mila posti e dal costo di 600 milioni adiacente a quello attuale

di Davide Ricci, @davide_r22
biglietti inter juventus

Un nuovo stadio ed un nuovo inizio per InterMilan, che hanno finalmente trovato l’intesa per il futuro impianto di gioco. Dalle pagine della Gazzetta dello Sport arriva un interessante focus sul progetto delle due società.

I vantaggi – Innanzitutto si può partire dai vantaggi di costruire un nuovo stadio adiacente al Meazza. Ciò potrà permettere alle due squadre di giocare durante la fase di realizzazione della loro futura casa, evitando di svolgere le partite in un impianto in fase di ristrutturazione. In termini di guadagni le due squadre avrebbero riscontrato delle difficoltà, con capienza e incassi ridotti.

Ma i tifosi cosa ne pensano? Sarebbero contenti di abbandonare quello che è sempre stato il loro stadio e il simbolo della Milano calcistica? I due club hanno analizzato anche questo aspetto, soffermandosi su due principali punti: il primo riguarda il ricordo del Meazza a cui i tifosi sono molto legati, preservato però sia dall’area dove nascerà il nuovo impianto, ovvero la stessa, sia dalle probabili similitudini estetiche dei due. Il secondo punto, invece, si baserebbe sul pieno favore dei tifosi più giovani ad avere uno stadio all’avanguardia al pari dei grandi club europei.

I tempi di realizzazione – “Prima partita partita nel nuovo impianto non prima della stagione 2023-24″ si legge dal quotidiano sportivo, analizzando tutti i tempi tecnici che dovrebbero intercorrere tra l’annuncio di fine aprile fino all’inaugurazione. Un totale di 4 anni di attesa, immaginando in maniera ottimistica un percorso legislativo senza problemi.

Uno stadio per due – Inter e Milan sarebbero poi le uniche due squadre d’Europa a condividere uno stadio di proprietà (le prime furono Bayern Monaco 1860, ma oggi non è più cosi), dividendo costi e profitti. Il nuovo stadio ha un valore stimato intorno ai 600 milioni di euro per la costruzione, valore che però peserebbe soltanto al 50% nelle casse delle due società. “Il vero salto in avanti va fatto sulla biglietteria”, esattamente come la Juventus, che con il suo Allianz Stadium da 41 mila posti ricava circa 60 milioni dai big match, a differenza dei 35 attuali delle milanesi. Un impianto moderno e da 60 mila posti, seppur in condivisione, potrebbe far aumentare i dati in maniera esponenziale.

“Prepariamoci a chiamarlo XXX Stadium” si legge dalla Gazzetta: infatti i ricavi maggiori per i club deriveranno dai naming rights, sulla falsa riga di quanto è avvenuto per lo Juventus Stadium, ora chiamato Allianz.

GdS – Addio San Siro, Inter e Milan cambiano casa: progetto pronto entro aprile. I costi dell’operazione

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy