Inter-Verona, Marelli torna sul rigore: “Ci sta, ma questa regola non mi piace. Si rischia di trasformare il calcio in videogame”

Inter-Verona, Marelli torna sul rigore: “Ci sta, ma questa regola non mi piace. Si rischia di trasformare il calcio in videogame”

L’ex Arbitro Luca Marelli è tornato sulla decisione di assegnare il rigore a Zaccagni per un lieve contatto con Handanovic

di Simone Tortoriello, @simonzibon

La partita di San Siro tra Inter e Verona di ieri sera è terminata 2-1 a favore dei nerazzurri, che dopo essere andati in svantaggio nel primo tempo grazie al rigore di Verre, replicano nel secondo con le reti di Vecino e Barella, portando a casa i 3 punti. Nella sua consueta analisi sugli arbitraggi di Serie A, l’ex arbitro Luca Marelli nel suo blog promuove la condotta di gara dell’arbitro Valeri, con una nota però sull’assegnazione del rigore.

Ecco il commento dell’ex arbitro:  “Come già accaduto per Lautaro Martinez (Bologna-Inter) e Cristiano Ronaldo (Juventus-Genoa), anche in questo caso il pallone è alla sinistra di Zaccagni ma il giocatore se ne disinteressa, più preoccupato di sentire un minimo contatto con Handanovic per guadagnarsi un calcio di rigore. Lo ripeto nuovamente e lo ripeterò fino alla noia: questi rigori non mi piacciono per nulla perché la sensazione netta è che i calciatori abbiano capito che il VAR, in queste circostanze, non ha alcuna possibilità di intervenire sulla decisione dell’arbitro. Anche ieri pomeriggio a Milano un contattino c’è stato (piede sinistro di Handanovic su piede sinistro di Zaccagni) ma continuo a pensare che stia diventando quasi uno sport indipendente all’interno del gioco del calcio: la ricerca del rigore invece della porta. Credo che sia il caso di intervenire perché il rischio è di trasformare un gioco di contatto come il calcio in un videogame per nulla divertente.”

Secondo l’ex arbitro, giusta invece l’ammonizione a Lautaro Martinez, e giusta anche la decisione di non assegnare rigore a Lazaro sul contatto con l’avversario. Per Candreva invece, sarebbe potuta scattare l’ammonizione per simulazione.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Inter-Verona, Barella è un prestigiatore. Biasin: “Conte condottiero della squadra, lo seguiranno fino alla fine!”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy