INTERISTI ON THE ROAD: Forte entra e segna, Longo sfortunato. Male Kondogbia

INTERISTI ON THE ROAD: Forte entra e segna, Longo sfortunato. Male Kondogbia

Il punto sui nerazzurri in prestito: l’attaccante dello Spezia ritrova il gol mentre delude il centrocampista francese

di Raffaele Caruso

KondogbiaGabigolBiabiany e tanti altri: nell’ultima finestra di mercato la dirigenza nerazzurra ha concluso alcune operazioni in uscita mandando in prestito diversi giocatori con l’obiettivo di garantire a questi più minuti, maggiore visibilità e la possibilità di rilanciarsi dopo aver indossato la maglia dell’Inter. Passioneinter con la rubrica Interisti on the road vi terrà aggiornati sulle prestazioni dei giocatori di proprietà nerazzurra con le loro rispettive squadre.

ESTERO – Perde terreno e la seconda posizione della Liga il Valencia di Geoffrey Kondogbia, battuto per 2-1 al Municipal de Ipurua dall’Eibar. Il centrocampista francese, in campo per tutti i 90′, appare meno brillante rispetto alle ultime uscite: sbaglia troppe giocate, non riesce mai a liberarsi velocemente della sfera quando viene attaccato e viene anche ammonito nella ripresa.

Weekend amaro anche per il Tenerife di Samuele Longo, sconfitto sul campo dello Sporting Gijon per 3-0: l’attaccante cresciuto nelle giovanili nerazzurre è sicuramente il più pericoloso tra le fila degli ospiti e va vicino diverse volte al gol. Sfortunato quando nella ripresa si trova sulla traiettoria del tiro di Víctor Casadesús che termina in rete: Longo, in posizione di fuorigioco, ostacola l’intervento del portiere e il guardalinee annulla il gol del momentaneo 2-1.

Pareggia 0-0 il Granada di Rey Manaj sul campo del Reus: l’attaccante albanese non parte titolare e viene mandato in campo dal tecnico José Luis Oltra solo al 64′ della ripresa, senza però lasciare il segno.

Lo Sparta Praga di Stramaccioni e Biabiany riprenderà a giocare il campionato solo il 17 febbraio mentre Gabigol è stato nuovamente escluso dalla lista convocati per la sfida di campionato contro il Tondela. A gennaio l’addio è praticamente scontato.

Panchina per Gaston Camara (Gil Vicente) mentre è ancora fermo ai box Babayoko, non convocato da Peter Zeidler, tecnico del Sochaux, per la sfida di campionato contro il Clermont Foot.

ITALIA – Perde ancora al Vigorito il Benevento, sconfitto dalla Spal per 2-1 nello scontro salvezza. De Zerbi preferisce dal primo minuto Armenteros a Puscas: l’attaccante di proprietà nerazzurra entra solo nella ripresa, al 74esimo minuto dopo il sorpasso degli ospiti siglato da Floccari, non riuscendo a cambiare le sorti del match.

Ancora una volta Zeman affida le chiavi del suo centrocampo a Carraro, in campo per tutti i novanta minuti nella sfida tra Pescara e Novara, vinta dai padroni di casa per 1-0: il centrocampista classe 1998 è sempre nel vivo del gioco, dà qualità e quantità al centrocampo abruzzese. Ha grinta e lo si nota nei contrasti: poi il cartellino giallo lo costringe a giocare col freno a mano tirato. Ai box Palazzi, fermato da una lesione al legamento crociato anteriore e menisco esterno del ginocchio destro.

Vince per 0-2 sul campo della Pro Vercelli lo Spezia di Francesco Forte e Raffaele Di Gennaro. Gara abbastanza tranquilla per il portiere della formazione ligure, tutti i tentativi della Pro Vercelli terminano fuori dallo specchio della porta: l’attaccante classe 1993 invece entra a partita in corso e al 74′ chiude la partita con un destro perfetto che tocca il palo prima di insaccarsi in rete.

Frena il Frosinone di Francesco Bardi che pareggia per 1-1 contro il Carpi pur conducendo la partita per più di un’ora in superiorità numerica. Sull’unico lampo dei padroni di casail portiere dei ciociari deve raccogliere il pallone in fondo al sacco: per il resto non è particolarmente impegnato. Per Belloni (Carpi) solo una manciata di minuti nel finale.

Dopo aver parato un rigore nella scorsa settimana, Andrei Radu è ancora una volta protagonista nel match tra il suo Avellino e l’Ascoli, terminato per 1-1: non può nulla sulla conclusione ravvicinata di Perez mentre è reattivo su quella di Bianchi nella ripresa. Salva il risultato su Varela nel finale con un super intervento.

90 minuti per Alessandro Bastoni con la Primavera dell’Atalanta che batte 3-1 il Bologna mentre ritrova il campo Zè Turbo, mandato in campo da Lucarelli, tecnico del Catania, nel finale di partita contro il Rende.

Panchina invece per Bandini (Brescia), Baldini (Ascoli) e Romanò (Monza) mentre Rivas (Brescia) non è stato convocato. Riposa il Pisa di Zonta.

LEGGI ANCHE –> MERCATO – BARELLA-INTER, CONTATTI FREQUENTI. MA…

LEGGI ANCHE –> L’INTER E LO STRESS NATALIZIO: PRIMA IL DERBY POI LA LAZIO

VALENCIA, SUPER GOL DI KONDOGBIA IN ALLENAMENTO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy