INTERISTI ON THE ROAD – Nainggolan ferma la “sua” Inter, Icardi ancora a secco nel PSG. Colidio comincia a stupire in Belgio

INTERISTI ON THE ROAD – Nainggolan ferma la “sua” Inter, Icardi ancora a secco nel PSG. Colidio comincia a stupire in Belgio

Consueto appuntamento con la rubrica settimanale di Passioneinter.com: scopri come sono andati i nerazzurri in giro per il mondo

di Marco Accarino, @AccarinoMarco

Icardi, Gabigol, NainggolanPerisic e tanti altri: la dirigenza dell’Inter nelle due sessioni di mercato (invernale ed estiva) ha concluso importanti operazioni in uscita mandando in prestito diversi giocatori considerati fuori dal nuovo progetto tecnico nerazzurro di Antonio Conte. Come di consueto Passioneinter.com con la rubrica Interisti on the road vi terrà aggiornati sulle prestazioni dei giocatori di proprietà nerazzurra con le loro rispettive squadre.

NAINGGOLAN – La prestazione del centrocampista belga nella sua seconda apparizione stagionale a San Siro è decisamente meglio della prima, quando vagò per il campo quasi come un fantasma nel 4-1 rifilato dall’Inter al suo Cagliari negli ottavi di finale della Coppa Italia. Nel match di domenica pomeriggio in realtà nel corso dei novanta minuti fa poco come tutti i suoi compagni di squadra, eppure con un tiro da fuori e complice una deviazione determinante di Bastoni il Ninja può iscrivere il proprio nome nel tabellino dei marcatori. Un gol importante per lui e per il Cagliari che però fa frenare la sua ex squadra.

ICARDI – Non è un periodo particolarmente felice per Maurito, che anche al Paris Saint-Germain mostra le debolezze che a Milano durante 6 lunghissimi e splendidi anni si erano palesate più volte. Gioca una partita che non si avvicina al famoso sei in pagella: ancora una volta quando non segna va in enorme difficoltà, proprio come quando vestiva la maglia dell’Inter. Si salva solamente per aver effettuato la sponda decisiva che ha poi portato al rigore con cui il PSG è riuscito a chiudere la pratica Lille nell’ultimo turno della Ligue 1. Tuttavia, l’allenatore Tuchel prova ad indicar lui la via corretta: “E’ un brutto momento per lui, ma deve avere fiducia in sé stesso e ne uscirà“.

PERISIC – Se qualche settimana fa dalla Germania si era sparsa la voce di una possibile bocciatura già avvenuta per l’esterno croato da parte del Bayern Monaco, le scelte di Flick sono interpretabili come una parziale smentita. Questo perché anche nel match – attesissimo – contro lo Schalke 04 l’ex calciatore interista parte da titolarissimo sulla fascia sinistra. Il campo dà ragione al tecnico della formazione bavarese, che riceve in cambio da Perisic una prestazione con la P maiuscola. Lascia il campo al 70esimo sul 4-0 per fare spazio a Gnabry.

PINAMONTI – L’attaccante italiano (al centro di numerosissime voci di mercato che lo vedono ormai in partenza dalla Liguria) entra al minuto 70 della gara tra il Genoa e la Fiorentina al Franchi di Firenze. Nelle idee di Nicola, nuovo tecnico rossoblu, il giovane prodotto della primavera nerazzurra sembra non partire in pole position. Nonostante questo però sul campo è bravo a crearsi un’occasione importantissima che però, per via anche di un’eccellente parata di Dragowski, non riesce a capitalizzare al meglio. E’ un peccato, perché un gol avrebbe potuto aiutare Pinamonti a ritrovare il suo fiuto del gol mostrato ai tempi delle giovanili interiste.

COLIDIO – Dopo la splendida prestazione di settimana scorsa – condita da un gol ed un assist nella vittoria per 2-0 sul Kortrijk – il giovane attaccante argentino dà ancora segnali incoraggianti dopo una partenza a rilento e ricca di difficoltà sia a livello tecnico che a livello di adattamento al calcio belga. In particolare nella partita sabato pomeriggio brilla grazie a tre assist serviti ai propri compagni di squadra che conducono il Sint-Truidense ad un’altra larga vittoria, questa volta per 3-1 sul Mouscron.

GLI ALTRI – Ionut Radu non impiegato dal Genoa; Yann Karamoh infortunato; Xian Emmers ed il Waasland Beveren non sono stati impegnati in partite; Michele Di Gregorio titolare in Pordenone-Pescara (subendo 2 gol); Samuele Longo non impiegato dal Deportivo; Brazao non impiegato dall’Albacete; Dalbert squalificato per Fiorentina-Genoa; Joao Mario titolare nelle due gare amichevoli giocate dal Lokomotiv Mosca.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE MERCATO – Eriksen Day: domani l’ufficialità. Napoli su Pinamonti. Via Vecino, dentro Kucka?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy