Lazio-Inter, Biasin sulla questione portiere: “Handanovic manca per le parate, ma soprattutto per la sua sicurezza”. La stoccata ai critici dello sloveno

Lazio-Inter, Biasin sulla questione portiere: “Handanovic manca per le parate, ma soprattutto per la sua sicurezza”. La stoccata ai critici dello sloveno

In più occasioni, ultimamente, le performance di Padelli hanno fatto discutere

di Lorenzo Della Savia, @loredstweet

Qualcuno, ricorderete, storceva il naso quando Samir Handanovic subiva quei gol che entravano senza che il portiere sloveno provasse a buttarsi: e si trattava, comunque, di minuzie, di episodi occasionali in una miriade di parate salva-risultato che l’estremo difensore – e da un anno capitano – dell’Inter compie da anni. Oggi Handanovic non c’è – l’infortunio alla mano continua a non voler guarire – e di questo se ne sono accorti in molti: perché, certo, Padelli è un portiere esperto ma sicuramente non a livelli mondiali come Handanovic. E perché, oltretutto, in più di qualche circostanza, in queste settimane, ha dato l’impressione di poter fare meglio. Non ultimo questa sera.

A scriverne, sul proprio profilo Twitter, è il giornalista Fabrizio Biasin. La firma di Libero, infatti, ha pubblicato un tweet dove analizza le carenze che l’assenza di un leader come lo sloveno comporta: “Handanovic è forte per quel che fa in porta, ovvio, ma anche per la sicurezza che dà agli altri – ha scritto infatti – Ogni anno, a conti fatti, porta punti da solo. E c’era chi lo massacrava…”.


Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

Le PAGELLE di Lazio-Inter: Padelli da horror, Skriniar dov’è finito? Young e Godin danno tutto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy