Lecce-Inter, Conte dribbla Mou: “Normale amministrazione. Young e Vecino fuori”. E sullo scambio Politano-Spinazzola…

Lecce-Inter, Conte dribbla Mou: “Normale amministrazione. Young e Vecino fuori”. E sullo scambio Politano-Spinazzola…

Le parole del tecnico alla vigilia del match valido per la prima giornata del girone di ritorno

di Redazione Passione Inter

Pausa dal calciomercato, è il momento di pensare al campo. Giro di boa per il campionato con la Serie A che dà il via alla volata finale con la prima giornata del girone di ritorno. L’Inter, in questi giorni al centro di numerose trattative, riparte dal campo del Lecce dove sarà di scena domani alle 15. Una sfida speciale per il tecnico nerazzurro Antonio Conte,cresciuto in Salento,  che alla vigilia incontra la stampa nella consueta conferenza stampa di presentazione del match. Passioneinter.com, come di consueto, con il proprio inviato vi riporta in diretta le dichiarazioni del mister.

ANASTASI – “Siamo vicini alla famiglia in questo momento doloroso, ho avuto modo di conoscerlo ed era una grande persona”.

LECCE – “Penso che il Lecce stia facendo il suo percorso, è partita per lottare per non retrocedere e penso che abbiano disputato delle ottime gare, cercano di esprimere un buon calcio per arrivare al risultato in maniera propositiva. Se il campionato fosse finito con il girone d’andata il Lecce sarebbe salvo ed avrebbe centrato il proprio obiettivo. Ora c’è il girone di ritorno che affronteranno con un grande allenatore, una buona squadra e auguro loro il meglio, ma a partire da dopo la partita di domani. Tornare a Lecce per me rappresenta sempre una grande emozione, li sono nato, cresciuto, diventato uomo. Qualcosa di speciale tornare al Via del Mare dove ho esordito con la maglia del Lecce, è nel mio cuore e ci rimarrà per sempre. Sono però allenatore dell’Inter, siamo avversari”.

MOURINHO – “Penso sia normale amministrazione. Con José ci conosciamo e non c’è nessun problema”.

PARTITA – “Di abbordabile questa partita non ha niente, l’ho detto anche ai ragazzi. La prima del girone di ritorno dobbiamo cercare di restare concentrati con stessa determinazione delle altre partite. Sappiamo di affrontare una squadra che ha voglia di fare punti, gioca in casa e dobbiamo fare grandissima attenzione. Una partita in cui bisogna alzare la soglia di attenzione e tenerla altissima. Parlo sempre di stabilità, di dare segnali di concretezza in tutto e quindi mi aspetto anche questo domani”.

YOUNG – “È appena arrivato, quindi non può pensare minimamente di venire a Lecce e che io possa inserirlo quando questa squadra lavora da mesi. Ashley è arrivato oggi, farà allenamento oggi, farà allenamento domani, poi la prossima settimana si allenerà con noi, inizierà ad entrare nella nostra idea e poi sarà eventualmente disponibile per la prossima partita in casa contro il Cagliari”

PROPOSITI PER IL RITORNO – “Mi aspetto stessa disponibilità e stessa predisposizione avuta nel girone di andata”

CAMMINO – “Ripetere quanto fatto nel girone d’andata sarà molto difficile. L’unico modo è allenarci ancora di più, fare le cose con la stessa voglia e predisposizione. Per il resto andremo a Lecce col gruppo di calciatori che conoscete contento di fare questo”.

MERCATO – “Sicuramente è il periodo più difficile per un allenatore perché devi gestire tante situazioni che magari escono sui giornali. Alcune sono veritiere altre meno, però portano dei virus da gestire nella giusta maniera. Non è semplice, bisogna confidare sempre nella bravura di questi ragazzi, nella professionalità loro di stare sul pezzo e pensare esclusivamente sul fatto che in questo momento stanno giocando per una squadra, senza farsi trascinare in altre situazioni e perdere concentrazione, penso che questo sia la cosa più importante”.

VECINO – “Non è a disposizione”.

POLITANO-SPINAZZOLA – “I calciatori sanno che era stata fatta una scelta tecnica, i giocatori erano d’accordo, ho fatto una scelta tecnica e sono rimasto a quella. Poi per altre cose dovete chiedere ad altri”.

YOUNG – “Parliamo di un giocatore super esperto, ha 34 anni ed un percorso importante. Nello United giocava a destra e sinistra. Nasce ala per poi diventare terzino e fare il quinto tante volte quando lo United ha giocato a 3. Secondo me è un giocatore affidabile, abbiamo bisogno di giocatori affidabili che possano completare la rosa e creare meno ansia e meno stress se c’è qualche infortunio o se qualcuno non recupera”.

MERCATO – “I discorsi tecnici li affronto solo con chi li viene a chiedere, la mia porta è sempre aperta. Quando vengono a chiedermeli posso dare delle risposte. A volte le devi anche accettare alcune situazioni. La mia porta è sempre aperta, pronto ad ascoltare tutto e tutti.  Politano? Sono situazioni che andranno gestite, nella testa di Matteo era già a Roma, era andato lì e voleva fare questa cosa, quindi sarà da gestire. Ci sono 12 giorni, cercheremo di vedere, poi per il mercato c’è chi si occupa personalmente e cercherà di risolvere la cosa nel modo migliore”.

AMBIENTAMENTO YOUNG – “Visto il ruolo penso che le difficoltà tattiche saranno nulle. Non ci sono tantissime cose da fare nel suo ruolo, dei ruoli nella mia idea è quello più semplice. Lui ha quelle caratteristiche, ha grande esperienza, sta venendo qui con grande entusiasmo, ha avuto questa possibilità di fare questa nuova esperienza. Più che altro, visto che lui non giocava tanto allo United l’unico problema che io posso vedere in questo momento è il fatto di riportarlo ad una condizione giusta per tenere botta, però il ragazzo c’è, ha entusiasmo e voglia e questa è la cosa più importante”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE MERCATO – Conte chiede Modric per giugno. Eriksen-Inter: Mou lo lascia in panchina. Lazaro verso il Newcastle

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy