Spalletti: “Gap con chi ci precede? E’ diminuito, ma vogliamo annullarlo. Lautaro pronto a fare grandi cose”

Spalletti: “Gap con chi ci precede? E’ diminuito, ma vogliamo annullarlo. Lautaro pronto a fare grandi cose”

Gara fondamentale per i nerazzurri: un risultato positivo avvicinerebbe l’obiettivo Champions

di Marco Accarino, @AccarinoMarco

La giornata della Serie A presenta il derby d’Italia: Inter e Juventus vivono la vigilia di un match storicamente molto sentito da entrambe le parti in causa, anche se in questo caso i bianconeri si presentano a San Siro con nessun obiettivo da conseguire da qui alla fine della stagione. L’allenatore nerazzurro Luciano Spalletti parla così in conferenza stampa prima della partita di domani ed ai microfoni di Inter TV.

Noi ci stiamo allenando al massimo e tutti gli allenamenti sono autentici, non delle prove. Di conseguenza riusciamo sempre a trarre conclusioni e notizie. Possiamo offrire una buona prestazione ed andiamo ad affrontare con fiducia la partita. La Juventus? Mi aspetto che facciano la solita partita creata da forti individualità dove sanno sempre cosa fare e sanno fare sempre il massimo nelle situazioni che incontrano. Bisognerà, come sempre o come più di sempre data la loro forza, stare in equilibrio. Mi aspetto che ci accolgano nella loro metà campo per poi andare a giocare nello spazio con velocità. Farà differenza la qualità nel giro palla”.

BROZOVIC“E’ quello che riesce sempre a spingere la palla con la stessa velocità e farla girare in maniera continua. Ha queste caratteristiche più rimarcate rispetto ad altri. Ma quando non c’era la squadra si è comportata bene: mi aspetto da tutti qualità nel giro palla”.

TIFOSI – “Il nostro pubblico, dato che la fine del campionato si avvicina, non ha bisogno di cercare qualcosa di nuovo. Il nostro pubblico è già completo per iniziare qualsiasi tipo di stagione. Un’altra partita in uno stadio leggendario come il nostro: sarà bellissimo, sarà emozionante”.

LAUTARO“Lautaro ha messo in pratica la carescita naturale, ha giocato di più. Ora è pronto a prendersi responsabilità più grandi, all’Inter serve gente di questo tipo. Non dico se giocherà domani”

CHAMPIONS – “Dobbiamo ancora fare punti importanti, perchè c’è molto equilibrio con molte squadre in crescita che dimostrano quanto l’impegno sia fondamentale. Le squadre a 5 punti da noi possono ancora vincerle tutte, dovremo dare il massimo”.

GAP CON LA JUVENTUS – “Questa è una partita molto importante per tutto il nostro calcio. è una partita che si gioca tutto l’anno in tutta Italia, Inter e Juve rappresentano i poli della passione calcistica in Italia. Far bene diventa fondamentale per cerdere nel nostro lavoro, quello di diminuire il gap con l’obiettivo di chiuderlo. Il modo di stare in campo è fondamentale per questo, più di quanto lo sia il mercato. L’equilibrio di questo periodo con varie squadre a insidiare il quarto posto crea difficoltà anche alla Juventus. Il gioco espresso in Italia è migliorato grazie a allenatori che hanno dato importanza all’atteggiamento in campo”.

ICARDI-JUVENTUS- “Poche cose mi danno fastidio, ma queste cose danno più fastidio a chi le fa. Io sono tranquillo”.

IL SUO LAVORO PER L’INTER – “Do sempre il meglio di me stesso ma sono altri a dovermi giudicare. Parlando della società, è giusto che si guardi sempre avanti cercando di migliorare. La gente ormai si rende conto che spesso eni giornali e nei social si creino situazioni inesistenti. Certamente la squadra avrebbe potuto passare un turno in più in coppa, ma le somme saranno tirate a fine stagione”.

BROZOVIC – “Brozo ha molta quantità ma riesce a far girare molto e bene il pallone. Questo è il dato importante, è il cervello della squadra. L’inter in trasferta è riuscita a mantenere il 70% di possesso palla, un dato importante per la crescita globale”.

GAP NAPOLI – “Dipende dal gioco che produciamo. Questo ci può dare la motivazione per chiudere il gap con chi ci sta davanti. Il Napoli è guidato da un maestro come Ancelotti e siamo contenti di esserci avvicinati a loro. Non subiamo molti gol, abbiamo avuto solo un’espulsione dimostrando correttezza nello stare in campo. Il calcio va amato per lo spettacolo che offre a prescindere dal colore delle maglie”.

MORATTI“Le sue parole fanno sempe piacere, è uno che ha sempre dimostrato di essere legato all’Inter. Ma le sue parole non si commentano perché dice sempre cose interessanti. Torno a ribadire che noi dobbiamo essere uniti e difendere l’Inter, cercare il meglio per squadra e società”.

DISTANZE – “Andiamo fiduciosi a giocare la partita di domani sera“.

piuletto

Mourinho: “Tutti gli occhi saranno puntati su Icardi. E sulla zona Champions…”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy