Rapid Vienna-Inter, Ausilio (Sky): “Icardi? Motivi seri. Noi imbarazzati da alcune situazioni, sul rinnovo del contratto…”

Rapid Vienna-Inter, Ausilio (Sky): “Icardi? Motivi seri. Noi imbarazzati da alcune situazioni, sul rinnovo del contratto…”

Il direttore dell’Inter, nel pre-partita di Europa League, ha commentato la vicenda della fascia di capitano tolta a Icardi

di Antonio Siragusano

Dopo la vittoria ritrovata contro il Parma in campionato grazie alla rete di Lautaro Martinez, torna in campo l’Inter di Luciano Spalletti. A pochi minuti dal fischio d’inizio dei sedicesimi di finale di Europa League tra Rapid Vienna ed Inter, Piero Ausilio, direttore sportivo del club interista, ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Il ds, attesissimo in seguito al polverone sollevato nel corso della giornata di ieri, si è soffermato anche sulla vicenda Mauro Icardi e la fascia di capitano passata ad Handanovic.

Ecco le sue parole: “Icardi? Ha parlato Spalletti dopo un confronto con i dirigenti. Si parla di scelta condivisa con tutte le componenti. Motivi seri e validi. Siamo arrivati a questa decisione dopo averla valutata. Non si prendono queste scelte senza un certo dolore, per un giocatore importante, di qualità. Posso solo dire che c’è stata questa sua scelta di non venire, non penso fosse riferita a motivi particolari. Non credo sia questioni di infortuni. Noi siamo qua a disposizione, non è in discussione Icardi professionista e bomber. Colpe per non averlo fatto prima? Si può solo migliorare, non so giudicare se potevamo fare prima. Nel calcio deve prevalere il noi, rispetto verso spogliatoio e club. Se esce un imbarazzo da queste situazione, bisogna prendere provvedimenti. Qualcosa abbiamo lasciato andare per un po’, poi arriva la forza per prendere queste decisioni.

PERISIC – Addio Perisic influenzato da Icardi? Assolutamente no. Era un’opportunità che gli avevano fatto credere. Finito il mercato Perisic è tornato con la testa sul lavoro, far bene e centrare la qualificazione alla Champions. Poi bisogna far bene anche in Europa League, è il motivo per cui siamo qui. Bisogna tornare a parlarci con Icardi. Abbiamo tutta l’intenzione di lavorare al recupero del calciatore. Non è giusto parlare di recupero perché non abbiamo mai messo in discussione le sue prestazioni. Abbiamo messo in discussione il suo essere capitano. Faremo di tutto perché possa essere il grande campione che è e lo metteremo nelle condizioni per farlo. 

CONTRATTO – “Se continueranno le trattative per il contratto? Assolutamente sì, non abbiamo mai messo in difficoltà la strada per il rinnovo, quello che è il rinnovo e quello che deve dare sul campo sono cose diverse. Sospensione alla Nainggolan? Non abbiamo pensato a nulla. Marotta è influenzato, io sono qui a Vienna. Da domani tutti insieme faremo delle valutazioni. Al momento non abbiamo affrontato nessun argomento”.

Rapid Vienna-Inter, le formazioni ufficiali: Cedric e Lautaro titolari, si rivede Borja Valero

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy