Toldo: “Violenza negli stadi? E’ un problema di cultura”. Poi la conferma su Marotta: “Quando sarà ufficiale, la società lo comunicherà”

Toldo: “Violenza negli stadi? E’ un problema di cultura”. Poi la conferma su Marotta: “Quando sarà ufficiale, la società lo comunicherà”

L’ingresso dell’ex dirigente della Juventus all’interno della società nerazzurra è sempre più vicino

di Raffaele Caruso

Francesco Toldo, ex portiere nerazzurro, è stato protagonista dell’evento “Un rosso alla violenza” organizzato dalla Lega Serie A. Il responsabile del progetto Inter Forever si è concesso ai microfoni di Tuttomercatoweb: “Serve educazione al rispetto, ai valori giusti, a non allontanarsi per le differenze che ci sono e serve un lavoro costante, è un problema di cultura. Il ruolo del genitore è quello, poi c’è anche quello del Settore Giovanile, che deve formare l’atleta e non solo”. 

I casi di Ancelotti e Mourinho: “Le soluzioni non mi competono, i cori contro mi sono sempre stati antipatici ed è un errore della nostra civiltà. Se prima si andava allo stadio per sfogarsi, ora che il sistema è più regolato, si fa anche più fatica a commettere reati ed offendere, ma questa situazione di sottofondo rimane. A mio figlio dico di rispettare i ruoli, di rispettare gli arbitri, ma si torna al discorso educazione”. 

L’arrivo di Marotta: “Esula un po’ da quello di cui parliamo di oggi, quando sarà ufficiale verrà comunicato da parte della società“.

LEGGI ANCHE – Thiago Motta: “Sarà l’Inter a fermare l’egemonia della Juve in Italia”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

SANTOS, CHE ERRORE DI GABIGOL DAL DISCHETTO!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy