Totti, lo sfogo nell’autobiografia: “Spalletti mi cacciò da Trigoria, che umiliazione. Mi voleva fuori dalle pa**e perché…”

Totti, lo sfogo nell’autobiografia: “Spalletti mi cacciò da Trigoria, che umiliazione. Mi voleva fuori dalle pa**e perché…”

L’ex capitano della Roma ha raccontato l’ultimo litigio con l’attuale allenatore dell’Inter

di Antonio Siragusano

E’ da poche ore uscita la prima autobiografia di Francesco Totti, con la firma prestigiosa del giornalista Paolo Condò, e già impazzano le prime polemiche tra l’ex capitano della Roma ed il suo ex allenatore Luciano Spalletti. I due, non si erano lasciati benissimo nell’ultimo periodo romano e nel libro, infatti, viene raccontato un episodio in cui entrambi si resero protagonisti di una lite che li vide confrontarsi con toni molto aspri.

Ecco il racconto del dirigente giallorosso: “Quando l’ultimo di noi è entrato si chiude la porta alle spalle, sbattendola, e comincia a urlare. Il mio armadietto è il più lontano dall’ingresso, sono accanto a De Rossi e Florenzi, chinato sulle scarpe che mi sto sfilando. Non mi accorgo dell’improvviso silenzio. Quando rialzo la testa trovo la faccia di Spalletti a un centimetro dalla mia. Mi aspettava: ‘Basta, hai rotto le palle, pretendi di comandare e invece te ne dovresti andare, giochi a carte malgrado i miei divieti, hai chiuso’. Il tutto gridato al massimo volume. E’ l’ultimo litigio tra me e Spalletti, nel senso che perdo le staffe anch’io e ci devono separare in quattro perché altrimenti ce le daremmo di santa ragione. Di lì in poi, chiuso. Recuperata la calma lui va in sala stampa a dire che anche se ho segnato io il merito della rimonta è della squadra”.

Poi, Totti si rivolge ancora una volta verso l’attuale allenatore dell’Inter, che un giorno decise di cacciarlo via da Trigoria, sede degli allenamenti della Roma“E’ la punizione più umiliante. Cacciato da Trigoria. Io. Cacciato da casa mia. Tremo dalla rabbia. Spalletti mi disse:Basta, inutile proseguire, tanto non capisci. Hai sbagliato, e adesso vai a casa’, ed io risposi: ‘Molto bene, accetto la sua punizione. Vedremo se sarò io o sarà lei a pagarne le conseguenze’”.

LEGGI ANCHE –> Icardi, Brozovic, Nainggolan e Candreva: ecco come ha svoltato l’Inter

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

ZENGA SFIDA IL FIGLIO, ED E’ SUBITO INTER-BARCELLONA!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy