Uefa – Quale futuro per l’Europeo 2020? Due ipotesi allo studio

Uefa – Quale futuro per l’Europeo 2020? Due ipotesi allo studio

E’ certo che questa estate non si giocherà

di Antonio Siragusano

Nelle riunioni fissate nella giornata odierna, non vi sono dubbi sul fatto che la Uefa ragionerà con i vari interlocutori tenendo presente che l’Europeo fissato da programma per l’estate 2020 verrà spostato, lasciando liberi i mesi di giugno e luglio per poter portare a compimento campionati e coppe in Europa. Una volta stabilita la modalità tramite la quale concludere l’attuale stagione, sarà però necessario capire le date per il recupero dell’Europeo.

Come sottolineato da La Gazzetta dello Sport questa mattina, le ipotesi al vaglio sono attualmente due. La prima, più semplice, prevede l’Euro 2020 nel giugno 2021, facendo sloggiare una serie di tornei tra cui la Nations League rinviata a marzo 2022. La seconda soluzione prevede invece lo svolgimento dell’Europeo a novembre-dicembre 2020: formula meno semplice perché spezzerebbe la prossima stagione, ma comunque un’anticipazione del Mondiale 2022 che in Qatar si giocherà proprio in quei mesi.


Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

Gravina: “Playoff, playout, congelamento, deadline: tutta la verità sul futuro del campionato. Le 22 squadre? Ecco cosa ne dico”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy