Vecchi: “Inter? Strano non riesca a chiudere le partite. Ma con Conte si è avvicinata ai primi posti”

Vecchi: “Inter? Strano non riesca a chiudere le partite. Ma con Conte si è avvicinata ai primi posti”

L’ex tecnico della Primavera nerazzurra analizza uno strano momento di forma

di Antonio Siragusano

Come già accaduto contro Bologna e Sassuolo, anche ieri una volta passata in vantaggio l’Inter non ha avuto forza e convinzione per chiudere il match. Eppure, l’occasione buona l’aveva avuta con uno scatto in profondità di Lautaro Martinez che aveva bruciato la difesa del Verona, salvo poi concludere in porta e sbattere su Silvestri invece di servire Sanchez tutto solo in mezzo all’area di rigore. Chiaramente vanno imputate le colpe anche alla cattiva gestione globale da parte della squadra, ancora una volta incapace di riuscire a mantenere il vantaggio sugli avversari. Delle possibili motivazioni, ha parlato Stefano Vecchi sulle frequenze di Radio Sportiva.

Le sue impressioni: “Nelle ultime partite non sono riusciti a chiudere gare alla portata. E’ una cosa un po’ strana perché generalmente l’Inter è preparata meglio dal punto di vista fisico, forse ha inciso l’aspetto mentale. Conte? Non mi sembra di non vedere l’impronta dell’allenatore. Per larghi tratti l’Inter ha dominato le partite, purtroppo ha avuto dei cali di tensione ed è mancata la mentalità per tutti i 90 minuti. Le sue dichiarazioni credo siano volte ad una reazione della squadra. In questi anni l’Inter ha passato anni difficili e adesso, con Conte, l’impressione è di essersi avvicinati ulteriormente ai primi posti. Il prossimo dev’essere l’anno del salto decisivo, magari con un ulteriore sforzo di mercato. I giovani dell’Inter? Non è semplice imporsi ed essere subito pronti, molti vengono mandati a giocare da altre parti per farsi le ossa”.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Calciomercato Inter – Conte lascia? Skriniar in discussione, Kumbulla incanta. Candreva rinnova

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy