TS – Derby d’Italia per Chiesa e Tonali: Inter pronta ad approfittarne grazie a… Pogba

TS – Derby d’Italia per Chiesa e Tonali: Inter pronta ad approfittarne grazie a… Pogba

Marotta lancia la sfida a Paratici per i due gioielli della Nazionale azzurra di Roberto Mancini

di Raffaele Caruso

Derby d’Italia per due osservati speciali. Non c’è solo la vetta della classifica a rubare gli occhi indiscreti di Juventus ed Inter, perché lo sguardo in tempi di programmazione corre anche sul mercato. Duello pronto ad infiammarsi per la coppia di gioielli che illumina sia la Serie A sia soprattutto la Nazionale: Federico Chiesa e Sandro Tonali. Come riporta Tuttosport, i bianconeri seguono con grande interesse entrambe le piste ma, in ottica estate 2020, dovranno guardarsi dalla concorrenza dei nerazzurri anch’essi desiderosi del colpo da novanta.

Il primo ha solo annusato il bianconero lo scorso agosto, salvo poi riannodare i fili con la dirigenza viola anche grazie al lavoro di Commisso. Per Tonali invece la lotta per anticipare i tempi sembra già finita: la sua stella sta già brillando ed il prezzo, per forza di cose, decollerà. Sfruttando il feeling ancora inscindibile della Juventus con Paul Pogba, che mira a rubarne tutti i riflettori, l’Inter potrebbe approfittarne per assicurarsi almeno un altro pezzo pregiato della Nazionale di Mancini, affidandolo a Conte. Oltre 70 milioni per Chiesa, non meno di 40 invece per Tonali: numeri da top per un allestimento da top class. Il Derby d’Italia non finisce mai.

Giuseppe Coppola

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Lo United punta Skriniar, l’annuncio di Gabigol dal Brasile. I segreti dello staff tecnico interista svelati dai protagonisti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy