Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

senza categoria

Bergomi e il Real di Butragueño: “Dalle tribune arrivavano anche i bulloni di ferro”

Lo Zio torna a parlare del suo passato in maglia nerazzurra. In particolare si sofferma sulle sfide negli anni 80 contro il Real del Buitre

Gianluca Cutillo

""Una volta al Bernabeu era veramente dura. Tensione nel tunnel, poi in campo arrivava di tutto, bulloni di ferro, pezzi di ghiaccio, oggetti vari: qualcosa mi colpì in testa, non so bene cosa. Zenga lì vicino vide una biglia e la prese." Inizia così Beppe Bergomi a raccontare il Real Madrid di Butragueño. La Quinta del Buitre, che vinse cinque campionati di fila e due Coppe Uefa, ma per il quale rimase un miraggio la Champions League. Bergomi racconta in poche domande a La Gazzetta dello Sport di quel periodo e delle rimonte subite da quel Real, alludendo neanche tanto velatamente al potere diplomatico delle merengues: "Perdemmo 3-0, poi abbiamo fatto ricorso e siamo andati in Svizzera dall'Uefa con l'avvocato Prisco. Appena ha visto il rappresentante del Real all'appello Peppino ha detto "Non abbiamo una chance". Non si erano portati un avvocato, ma il socio più anziano: lì conosceva tutti".

"Un anno dopo quella rimonta ce ne fu un'altra, ancora in semifinale, ancora contro i blancos. In quella semifinale racconta, "difendevamo un 3-1, abbiamo perso 5-1 ai supplementari, chiudendo con Marini in attacco perché ci avevano azzoppato Altobelli e Rummenigge". Sono passati ormai più di trent'anni e lo Zio se lo ricorda ancora bene. E sul Buitre, grande gloria di quel Real dice: "Lo ritrovai anche all’Europeo del 1998: per le mie caratteristiche andava bene. Ero rapido, non lo soffrivo più di tanto". Anche se il suo giocatore preferito in quella squadra rimaneva Sanchis che "oltre a marcare bene sapeva anche giocare a calcio e impostare, con bella personalità. Michel era elegante, uno che adesso definiresti tuttocampista". 

https://www.passioneinter.com/notizie-nerazzurre/inter-news-live/