Storie di derby d’Italia, 16 aprile 2010: Maicon fa impazzire San Siro con un eurogol pazzesco

Storie di derby d’Italia, 16 aprile 2010: Maicon fa impazzire San Siro con un eurogol pazzesco

Indimenticabile la rete siglata dall’ex terzino brasiliano nel derby d’Italia giocato a San Siro 8 anni fa

di Raffaele Caruso

Minuto 29 della ripresa, Inter e Juventus sono bloccate sul risultato di 0-0. Sugli sviluppi di un calcio da fermo, il centrocampista bianconero Felipe Melo, nel tentativo di anticipare Milito, alza una palla a campanile: Maicon, appostato al limite dell’area, controlla, si libera con un sombrero di Amauri, addomestica la palla con la coscia e trafigge Buffon con un collo esterno destro che si insacca nel sette. Gol capolavoro dell’ex numero 13 nerazzurro, destinato a rimanere per sempre nell’immaginario collettivo di tutti i tifosi nerazzurri.

Una rete pesantissima che avrà anche un peso importante per il destino del campionato. L’Inter ospita a San Siro la Juve per uno dei tanti derby d’Italia post Calciopoli: si gioca di venerdì sera perché quattro giorni dopo a Milano c’è il super Barcellona da affrontare nella semifinale d’andata di Champions. Ma quella è un’altra storia.

Dopo un minuto di raccoglimento in memoria di Raimondo Vianello, sin dai primi minuti è pura bagarre, come da previsione. Il clima di battaglia si accende al 18’: presto il numero dei cartellini supera quello dei tiri in porta. Ci si prende a manate in area a palla ferma, per prendere la posizione, non si tira mai indietro la gamba a centrocampo. Fino ad arrivare al rosso di Sissoko: il maliano si becca il primo giallo per un vivace scambio di opinioni con Thiago Motta, poi al 37’ entra in tackle in ritardo su Zanetti. Secondo giallo e Juve in dieci.

Ora è l’Inter di Mou  a fare la partita mentre i bianconeri di Del Neri cercano di arginare il più possibile le avanzate nerazzurre. E’ un’ Inter troppo grande quella, che però spreca l’impossibile. Milito ed Eto’o, letali a turno in stagione, contro i bianconeri paiono incepparsi: si divorano quattro occasioni nitide. Il camerunese spara alto in contropiede, l’argentino lo supera sbagliando un colpo di testa da un metro.

Buffon riesce a mantenere inviolata la propria porta fino al minuto 29 della ripresa quando Maicon decide di estrarre dal cilindro uno dei suoi colpi di genio con un gol impossibile. La Curva Nord impazzisce, San Siro esplode. Al 92’, dopo una traversa colpita su calcio di punizione da Balotelli, arriva anche il raddoppio dell’Inter: da Milito a Muntari che crossa dentro l’area di rigore per l’accorrente Eto’o, che di piatto sigla il 2-0. Nulla da fare per la Juve. È l’Inter che si aggiudica il derby d’Italia vincendo per 2-0.

I nerazzurri balzano così a + 2 sulla Roma attesa dal derby capitolino, mentre la Juve si allontana definitivamente dalla zona Champions scivolando nella bagarre per l’Europa League. Un  derby d’Italia vinto, un gol d’antologia, un’istantanea mai sbiaditala fotografia di un’Inter che sapeva morire sul campo per il senso di fedeltà ai colori nerazzurri e al condottiero Mou.

LEGGI ANCHE — >  I MIGLIORI MARCATORI DELLA STORIA DEL DERBY D’ITALIA

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

MAICON: “ALLA JUVE UNO DEI GOL PIU’ BELLI DELLA MIA CARRIERA…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy