Primavera, Madonna: “Salviamo il risultato, non la prestazione. Mulattieri? Deve giocare più con la squadra”

Primavera, Madonna: “Salviamo il risultato, non la prestazione. Mulattieri? Deve giocare più con la squadra”

Il tecnico della Primavera nerazzurra ha commentato così la prestazione dei suoi ragazzi nella prima partita di campionato, vinta per 1-0 contro il Cagliari

di Simone Frizza, @simon29_

Inizia con una vittoria l’Inter Primavera nel nuovo campionato Primavera 1 TIM, raggiunta per il rotto della cuffia grazie ad un gol di Mulattieri al 90′ che ha steso il Cagliari. A partita finita mister Armando Madonna ha parlato ai giornalisti presenti per commentare il match. Ecco le sue dichiarazioni, raccolte dall’inviato di Passioneinter.com presente all’Inter Youth Centre.

COSA SALVARE E COSA NO – “Salviamo il risultato che è importante, però salviamo anche il fatto che la squadra ci ha creduto fino alla fine. Nell’ultima mezz’ora dove gli avversari sono calati fisicamente abbiamo creato situazioni pericolose, mentre nel primo tempo eravamo in grossa difficoltà, sia fisica che come qualità di gioco. Prendiamo però questo spunto per poter migliorare e alla fine siamo riusciti a portarci in vantaggio”.

TESTA ALL’IMPEGNO DI MARTEDÌ – “Non credo, la prima partita è sempre importante. Alcuni giocatori che han giocato titolari li ho visti ieri dopo 10 giorni di Nazionale, sono tornati ed erano un po’ in difficoltà sul piano fisico, per quello abbiamo sofferto più del previsto. Sapevo che avremmo affrontato una squadra tignosa ed organizzata, soprattutto sui calci piazzati”.

MULATTIERI – “È un ragazzo con qualità fisiche importanti, ma ce ne sono anche altri. Deve migliorare tanto sotto l’aspetto della partecipazione al gioco, perché bisogna giocare coi compagni per diventare squadra. Essendo all’Inter è importante questo, le sue qualità le deve mettere di più al servizio della squadra”.

VINCERE SUL FILO DI LANA – “Siccome le partite nascono così siamo stati in grossa difficoltà, ma dobbiamo avere la mentalità di giocarci le partite fino alla fine. Anche se stanchi e coi crampi siamo stati bravi ad arrivare là fino alla fine e fare gol”.

PRESTAZIONE OFFENSIVA – “Nella prima ora loro aggredivano e noi facevamo fatica a salire, sotto l’aspetto fisico ci hanno sovrastato. Alla fine però eravamo più liberi ed abbiamo trovato anche qualche uno contro uno con Salcedo, D’Amico e Mulattieri e abbiamo avuto modo di fare più cross”.

OBIETTIVO YOUTH LEAGUE  – “Io sono appena arrivato, questa squadra l’anno scorso ha vinto lo Scudetto ma oggi non abbiamo gli stessi giocatori. Qualcuno è rimasto, io sono convinto di avere giocatori forti ma bisogna avere pazienza ed aspettare, senza mettere subito pressioni ai ragazzi. Dobbiamo migliorare, l’unica cosa di cui sono contento è che pur essendo deluso della prestazione sto commentando una vittoria”.

LEGGI ANCHE –> Quando il nome non basta: da Pelè a Yago Del Piero, storie di omonimi e meteore

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

I KAIZER CHIEFS SI DIVERTONO IN PARTITA DERIDENDO GLI AVVERSARI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy