Sconcerti: “L’Inter mi è piaciuta, col Bologna un pari di fatalità”

Sconcerti: “L’Inter mi è piaciuta, col Bologna un pari di fatalità”

Il giornalista ha analizzato il match della squadra nerazzurra cogliendone soprattutto aspetti positivi

di Alberto Porceddu, @porceddualberto
intervista sconcerti

Intervenuto negli studi de La Domenica Sportiva, il giornalista Mario Sconcerti ha analizzato il match tra Inter e Bologna: “Non è un pareggio che sa di crisi, ma che sa di calcio, della casualità del calcio. L’Inter ha giocato bene, mi è piaciuta, ma ha trovato una squadra altrettanto buona“.

Inoltre, nel proprio spazio sul Corriere della Sera, ha aggiunto: “L’Inter è piaciuta ancora perché è stata comunque a lungo rapida, non stanca, non annoiata come contro il Palermo (stesso risultato). Perché ha tirato molto in porta tenendo Mauro Icardi al centro di tutto il gioco. E perché il Bologna è una squadra molto organizzata, che pressa e sa ripartire, difficile da annullare. Aggiungo che mancava Joao Mario che in questo momento è la sorpresa nel gioco dell’Inter, lo schema sconosciuto che fa un po’ di differenza. Non è insomma un pareggio che sa di crisi ma di normale fatalità“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy