Spalletti (Sky): “Squadra viva per 90 minuti, siamo in crescita”

Spalletti (Sky): “Squadra viva per 90 minuti, siamo in crescita”

Le parole del tecnico nerazzurro nel post partita dell’Ezio Scida ai microfoni di Sky Sport

Prestazione incolore per 80 minuti poi il gol di Škriniar che riporta un po’ di luce fino alla rete di Ivan Perišić che regalano i tre punti all’Inter e la quarta vittoria consecutiva in questo avvio di stagione. Il tecnico nerazzurro Luciano Spalletti commenta così, ai microfoni di Sky Sport, la vittoria dello Scida contro il Crotone:

“Vittoria dal significato importantissimo perché siamo una squadra in costruzione e dobbiamo crearci una mentalità forte e una testa solida che sa soffrire, adeguarsi e calarsi in delle realtà come quella di oggi dove all’inizio della partita c’erano 30 gradi. Questa adattabilità è sintomo di crescita. Ho trovato la mia squadra migliorata sotto l’aspetto della mentalità e abbiamo giocato una buona partita nel secondo tempo. Perišić più continuo? Non ho toccato corde particolari nel senso che le squadre che vogliono fare risultato lavorano in questo modo: sono pronte a dividersi i difetti e i pregi. Il leader di una squadra, e lui lo è, si fa vedere nei momenti di difficoltà e rende giocabili palloni che non lo erano. In queste prime partite ha fatto dei rientri difensivi importanti. Questa è la strada giusta ma ci sono da fare ancora dei passi in avanti ed anche velocemente. A volte questo tipo di partite possono finire in modo diverso perché loro hanno avuto diverse occasioni per trovare il gol ma Handanovic ha fatto, un’altra volta, il portiere dell’Inter e ci ha messo una pezza. È stato bravo a gestire un paio di situazioni che deve gestire perché lui è Handanovic. Mentalità giusta per 90 minuti? Sono d’accordo. È stata una squadra viva dal primo al novantesimo minuto. All’inizio costruivamo bene il gioco creando superiorità numerica sulla trequarti ma non siamo mai riusciti a far valere questa situazione. Dovevamo essere in equilibrio e reattivi in base a tutte le letture e questo lo abbiamo fatto. Questa è la maggiore crescita che sta facendo la squadra. Il gol sicuramente ce lo faranno ma dovranno essere veramente bravi perché non concediamo spazi per farci male. Icardi poteva fare di più? Abbiamo giocato poco su di lui però se lo lanci alle spalle della difesa avversaria ti trovi in vantaggio. Quando loro vengono a pressare così alti deve accorciare la posizione per trovare indirettamente un giocatore libero tra le linee. Inter del futuro? Abbiamo già creato dei problemi alla Primavera di Stefano (Vecchi, ndr) perché gli abbiamo tolto Vanheusden che era il leader della difesa che si allena stabilmente con noi. Complimenti a Stefano (Vecchi, ndr) per questo risultato davvero importante”.

ROMA-INTER, 18 SECONDI DA HANDANOVIC AL GOL DI ICARDI

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy