Zanetti: “Mbappé? Ronaldo era un’altra cosa. L’Argentina deve ripartire da Icardi e Lautaro Martinez…”

Zanetti: “Mbappé? Ronaldo era un’altra cosa. L’Argentina deve ripartire da Icardi e Lautaro Martinez…”

Il vicepresidente dell’Inter ha parlato del Mondiale che si sta svolgendo in Russia

di Nunzio Corrasco, @ncorrasco

Il Mondiale che si sta svolgendo in Russia è entrato nella fase ad eliminazione diretta, con molte big che hanno abbandonato precocemente la competizione.

Il vicepresidente dell’Inter, Javier Zanetti,  in collegamento dalla Piazza Rossa di Mosca, è intervenuto ai microfoni Mediaset durante la trasmissione “Balalaika” ed ha commentato ciò che sta accadendo al Mondiale: “Perisic e Brozovic hanno fatto un pò fatica, ma sono sempre importanti per la Croazia perché hanno molta qualità. La Spagna? Il cambio di allenatore due giorni prima dell’esordio Mondiale ha influito. Hanno fatto vedere poco la loro qualità, la Russia oggi è stata molto compatta. Argentina? Ancora non ho metabolizzato la sconfitta. Ho visto molto bene Mbappé, ma Ronaldo era un’altra cosa. Era imprevedibile, con grande potenza e poteva decidere la partita in qualsiasi momento. Di certo Mbappé ha un grandissimo futuro, ma non possiamo paragonarlo a Ronaldo. Spero che l’epoca di Messi non sia finita. Non è stato un gran Mondiale, ma l’Argentina ha fatto fatica fin dall’inizio. Speriamo si possa ripartire da giocatori in grado di fare la storia. Io punterei ancora su Messi, poi anche su Icardi e Lautaro Martinez. Sampaoli? Parlerà con la Federazione, ha fatto tanta fatica. E’ probabile che lasci“.

LEGGI ANCHE – LO SPORTING CP RESISTE PER WILLAM CARVALHO: SERVONO 25 MILIONI, L’INTER ORA…

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

DELIRIO DEI TIFOSI PER L’ARRIVO DI NAINGGOLAN IN SEDE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy