Il pagellone di fine stagione: tanta mediocrità, Mancini bocciato

Il pagellone di fine stagione: tanta mediocrità, Mancini bocciato

Il pagellone di fine stagione 2015/2016 dell’Inter, tutti i voti e tutti i giudizi sull’annata e su i suoi protagonisti, da Mancini a Icardi passando per Jovetić e Kondogbia, senza dimenticare qualche desaparecido disperso a gennaio

IL PAGELLONE DI FINE STAGIONE

Ecco i voti e le pagelle di fine stagione ai giocatori nerazzurri a cura della redazione di PassioneInter.com

Voto alla stagione 5+ – L’obiettivo era il terzo posto e l’annata è stata a due facce: ben sopra le previsioni la prima, decisamente male la seconda. Alla fine la media non ha premiato le valutazioni iniziali dell’Inter, che ha mancato la missione di poco guardando alla posizione di classifica, dato il quarto posto finale, ma nemmeno di pochissimo, guardando invece ai punti. L’insufficienza, tuttavia, non è solo figlia del mancato obiettivo ma anche dei pochissimi lasciti che la stagione consegna al futuro, al di là di un buon gruppo e di cinque o sei titolari. Poco sotto il minimo sindacale.

Voto alla squadra 6 – L’inizio dell’anno è stato da 9 perché la rosa ha reso oltre quelli che erano (e restano) i suoi limiti. La seconda parte, invece, è stata decisamente insufficiente, come abbiamo già ricordato. Tuttavia ci sentiamo di assolvere il gruppo perché ha giocato assieme quest’anno per la prima volta e diversi elementi sono anche arrivati sul gong (così non è mai semplice). Inoltre, aguzzando la vista, le colpe principali del calo tremendo ravvisato in questo 2016 sono di Mancini più che dei singoli giocatori anche se, come vedremo, non è certo mancato chi ha deluso le aspettative. La sufficienza piena vuole anche essere d’incoraggiamento per l’anno a venire, ovviamente, augurandoci di non dovercela rimangiare alla prima occasione utile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy