MERCATO INTER

7 difensori low cost che potrebbero far comodo all’Inter

7 difensori low cost che potrebbero far comodo all’Inter - immagine 1
Il nostro approfondimento sui 7 centrali che potrebbero aiutare il club nerazzurro

Antonio Siragusano

Sarà un vice de Vrij l'ultimo colpo che l'Inter batterà in questa sessione di mercato. Il club nerazzurro ha infatti bisogno di rimpiazzare la partenza di Andrea Ranocchia e chiudere gli arrivi nel reparto difensivo. Per cercare di anticipare le mosse nerazzurre, ecco che la redazione di Passione Inter ha individuato 7 possibili profili low cost che potrebbero far comodo alla retroguardia interista. Tra questi abbiamo momentaneamente escluso Francesco Acerbi, che per il momento non suscita particolare interesse nei dirigenti.

Iniziamo con i nomi più caldi ed allo stesso tempo più complicati per l'alta valutazione dei rispettivi club. Il primo è Milenkovic, in scadenza il prossimo anno e quotato 15 milioni di euro dalla Fiorentina. Nel suo caso si tratta di una cifra ancora importante, ma sicuramente inferiore rispetto al valore reale del calciatore che giusto un paio di estati fa veniva quotato sui 35/40 milioni. Discorso analogo per Akanji del Borussia Dortmund, anche lui in scadenza e in rotta con i tedeschi: per la sua cessione serviranno almeno 20 milioni.

Milenkovic Inter

Il parametro zero ad oggi più invitante sul mercato rimane Zagadou, nei radar dell'Inter da qualche settimana. Sull'ex centrale del Dortmund, però, pesano i tanti problemi muscolari della passata stagione. Tornando sui difensori in scadenza la prossima estate, chi più volte è stato accostato all'Inter è Soyuncu del Leicester. Classe 1996 è un centrale particolarmente fisico cresciuto tanto nel campionato inglese, molto abile nel gioco aereo.

Un altro prospetto che abbiamo apprezzato nella finale di Conference League è Marcos Senesi del Feyenoord. Il difensore argentino era già stato seguito dall'Inter ai tempi del San Lorenzo in Argentina. Un perfetto erede di Andrea Ranocchia potrebbe poi essere Smalling, lui come Senesi in scadenza il 30 giugno 2023. Il centrale inglese da qualche anno ha imparato a difendere in una linea a tre e potrebbe fare al caso dei nerazzurri.

7 difensori low cost che potrebbero far comodo all’Inter- immagine 3

Infine il prospetto più giovane, Evan Ndicka. Il contratto in scadenza con l'Eintracht Francoforte potrebbe far abbassare la valutazione del suo cartellino da 32 milioni di euro. Anche lui mancino, è più adatto per giocare sul centro sinistra che in mezzo alla difesa come vice de Vrij. Tra i difensori presi in considerazione in questo elenco, è quello probabilmente più moderno e con più margini per poter diventare tra i top in Europa.