CALCIOMERCATO INTER

Difesa Inter, spunta Chalobah dal Chelsea: ma c’è la svolta per Acerbi?

Difesa Inter, spunta Chalobah dal Chelsea: ma c’è la svolta per Acerbi? - immagine 1
Presto la Lazio potrebbe aprire al prestito per Acerbi

Alessio Murgida

Nuovo capitolo della saga "Difensore". Spunta un nuovo nome per l'Inter ed è quello di Trevor Chalobah. Come riportato da Sky Sport, i nerazzurri ne hanno parlato con il Chelsea in occasione della trattativa per Cesare Casadei. Al momento, però, la formula proposta dall'Inter è quella del prestito: i londinesi, invece, vorrebbero cederlo a titolo definitivo. È comunque una pista da tenere aperta, qualora i nerazzurri volessero affondare il colpo.

Difesa Inter, spunta Chalobah dal Chelsea: ma c’è la svolta per Acerbi?- immagine 2

ACERBI - La situazione su Akanji è più o meno la stessa degli ultimi giorni. Il Borussia Dortmund non apre al prestito (con rinnovo tattico) e vuole 15 milioni di euro: per ora l'Inter non è disposta a fare questa mossa.

Sul versante Acerbi, invece, ci sono novità importanti. Come scritto da La Gazzetta dello Sport, oggi l'agente Pastorello incontrerà Lotito per verificare la possibilità dell'operazione con l'Inter: il presidente biancoceleste potrebbe aprire al prestito, con magari obbligo di riscatto a cifre contenute: cosa molto gradita all'Inter.

L'OPINIONE DI PASSIONE INTER 

Trevor Chalobah è un profilo davvero interessante. Il difensore, 23enne, ha giocato al Chelsea nelle ultime due stagioni, dimostrando discrete cose (tra cui un gol alla Juventus in Champions League). Se i due club dovessero trovare una quadra - con un prestito e un diritto di riscatto fissato a una cifra alta - potrebbe essere un'operazione intelligente per l'Inter. Sulla falsariga di Tomori al Milan o Abraham alla Roma.

Akanji resta la nostra prima scelta ma le questioni economiche si stanno complicando. Acerbi resta l'opzione logica e più facile da raggiungere, a patto che, tra obiettivi economici e richieste di Inzaghi, non si vada oltre il singolo anno di permanenza: ma rimane un'alternativa.