Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

MERCATO INTER

GdS – L’Inter trova il vice Brozovic: nuovo assalto low cost per Paredes

Paredes Inter

Il centrocampista argentino può disimpegnarsi in più ruoli della mediana

Antonio Siragusano

Mai come quest'anno si è notata la differenza tra un'Inter con Marcelo Brozovic in campo e un'altra senza. Il centrocampista croato negli ultimi anni è diventato tanto importante per il centrocampo nerazzurro, forse anche troppo per non avere all'interno della rosa un sostituto all'altezza. Per questo motivo, tra le prime necessità del prossimo mercato estivo, vi sarà la ricerca di un calciatore di qualità che possa fare da vice del croato davanti alla difesa.

Come riportato questa mattina da La Gazzetta dello Sport, in questo senso l'Inter avrebbe riacceso i fari su un vecchio obiettivo. Si tratta di Leandro Paredes, centrocampista del Paris Saint Germain in scadenza di contratto nel 2023. Dettaglio non da poco quest'ultimo, visto che il club parigino per questa ragione potrebbe liberarlo a fronte di un'offerta da 10/15 milioni di euro, cifra accessibile rispetto alle esigenze economiche del club di Suning.

GdS – L’Inter trova il vice Brozovic: nuovo assalto low cost per Paredes- immagine 2

Dal punto di vista tattico risulta evidente che Paredes sarebbe il vice perfetto di Brozovic, calciatore molto verticale e con un grandissimo senso della posizione che lo rende molto efficace anche in interdizione. Chiamarlo vice sarebbe anche riduttivo, visto che dall'Inter verrebbe a quel punto considerato come un titolare aggiunto, capace ovviamente di giocare davanti alla difesa ma pure da mezzala.

Al Psg oggi guadagna 6,5 milioni netti a stagione, il club nerazzurro - coi benefici del decreto crescita a favore - vorrebbe offrirne 5 su quattro anni di contratto. L'argentino classe 1994 già in passato era stato nel mirino dell'Inter, addirittura molto vicino nell'estate 2020 quando coi francesi era stato trovato un principio d'accordo per lo scambio Paredes-Brozovic, poi saltato in aria (per fortuna) per la differenza troppo elevata tra i due ingaggi. Oggi, i buoni rapporti tra Leonardo e Marotta, potrebbero agevolare la trattativa.

tutte le notizie di