CdS – Suning sogna lo scudetto, ma niente miracoli: ora è il tempo dell’autofinanziamento

La proprietà nerazzurra vuole il successo il campionato, ma non intende apportare ulteriore disponibilità economica

di Roberto Gentili
Zhang Inter

Sognare sì, ma senza distaccarsi dalla realtà. Se c’è unità d’intenti per gli obiettivi di mercato (centrocampista ed attaccante esterno), c’è anche per quanto concerne il traguardo da perseguire: lo scudetto. Lo ha detto più che chiaramente Arturo Vidal e lo hanno detto altrettanto chiaramente anche gli Zhang, scrive il Corriere dello Sport. La proprietà nerazzurra vuole il tricolore. Per mettere tutte le carte nel posto giusto all’interno del mazzo di Conte, però, dalla Cina giunge un diktat.

Data la crisi economica che il mondo sta attraversando, ed anche (o soprattutto) i grandi sforzi profusi economicamente parlando, il mercato di gennaio non vivrà di grandi colpi. Tanto per intenderci: non ci sarà un Eriksen bis. Marotta ed Ausilio saranno chiamati a realizzare cessioni solamente a titolo definitivo, obiettivo difficilmente realizzabile. L’alternativa, però, è rappresentata da prestiti onerosi. Giocheranno quindi un ruolo di fondamentale importanza le decisioni su Eriksen, Nainggolan e Pinamonti.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy