Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

MERCATO INTER

Inter, quanto lavoro da fare in attacco: ecco cosa potrebbe succedere

Inter, quanto lavoro da fare in attacco: ecco cosa potrebbe succedere - immagine 1
Il punto sul mercato in attacco

Pietro Magnani

Il mercato dell'Inter, finora attivissimo in entrata, avrà probabilmente ancora molto da dire, soprattutto in uscita. In attesa di capire il futuro della difesa, molto in bilico e ancora da districare, restano girevoli anche le porte in attacco. Con Lukaku e Lautaro a formare il tandem titolare, alle loro spalle invece tutto è ancora in fase di evoluzione.

Inter, quanto lavoro da fare in attacco: ecco cosa potrebbe succedere- immagine 2

Come raccolto da Passione Inter durante la conferenza congiunta di ieri di Marotta e Inzaghi, l'attacco è un reparto che da qui a agosto potrebbe subire enormi cambiamenti, alcuni preventivati ed altri no. L'idea di Inzaghi infatti è quella di avere 5 attaccanti, 4 pronti a giocarsi una maglia da titolari e un quinto di scorta che avrà poco spazio, possibilmente un giovane da fare crescere.

Tenendo conto però che Pinamonti e Sanchez, seppur quasi sicuri partenti, sono ancora da piazzare, al momento l'Inter ha 6 attaccanti di peso in rosa, ben 2 in più di quanto voluto da Inzaghi. Ed è proprio questo che sta frenando l'arrivo di Dybala: l'affollamento. Per far spazio all'argentino servirebbero almeno 3 addii: Sanchez e Pinamonti appunto, ma anche uno tra Dzeko e Correa. Il bosniaco piace al Monza, ma difficilmente sceglierà di andarsene in una neo promossa, così come difficilmente Inzaghi vorrà privarsene.

Correa

Diverso il discorso per Correa che, pur essendo un suo pupillo, non ha reso come si sperava e potrebbe avere mercato, anche solo in prestito. Tuttavia al momento tutto tace su questo fronte, congelando quindi di conseguenza il discorso Dybala. Per i due sicuri partenti invece, serve pazienza. Sanchez si sta mettendo di traverso alla cessione, aspettando un'offerta gradita da una big che però per il momento non è arrivata. Ecco perché prende sempre più corpo l'ipotesi di una rescissione con buonuscita, come succederà con Vidal. Su Pinamonti i punti di domanda sono invece ancora molti.

Il ragazzo ha mostrato grandi qualità a Empoli, e l'Inter vorrebbe privarsene a titolo definitivo solo per una cifra importante. Se si fanno valutazioni astronomiche per Scamacca, il club non vede il motivo di svendere Pinamonti che ha vissuto una stagione praticamente identica. L'Atalanta però vuole tirare sul prezzo e questo potrebbe portare l'Inter a cederlo sì a una cifra bassa, ma con diritto di recompra nel caso esplodesse definitivamente.

Insomma c'è ancora tanto lavoro da fare e per questo difficilmente Dybala arriverà in tempi brevissimi. E, pur essendo una pista molto più concreta di quanto non abbia lasciato intendere Marotta, il tempo stringe. Dybala non vorrà rischiare di "restare a piedi" e non aspetterà l'Inter in eterno. Tre cessioni in attacco non sono poche, specie visti i tanti ostacoli trovati sinora e gli ingaggi elevati. Un'altra missione quasi impossibile per Marotta e Ausilio: riusciranno nell'ennesima impresa e a regalare ai tifosi un attacco stellare?

 

 

tutte le notizie di