Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

calciomercato inter

CdS – Inter, Bastoni si prepara al rinnovo: l’apertura di Marotta fa ben sperare

Il centrale nerazzurro destinato a rimanere a Milano per tanti anni

Antonio Siragusano

Ha offerto diversi spunti nell'intervista del pre-partita di ieri, l'amministratore delegato dell'Inter Beppe Marotta. Il dirigente varesino, oltre ad aver messo ufficialmente Christian Eriksen sul mercato ("Non dobbiamo mai trattenere un giocatore che chiede di essere trasferito"), ha fornito l'assist per il rinnovo del contratto di Alessandro Bastoni ai microfoni di Dazn: "Quando un nostro giocatore indossa la maglia della nazionale è sempre motivo d'orgoglio per la società e per lui. Se poi torna dopo aver fatto gol e belle prestazioni è sempre un grande stimolo per le partite che si affrontano. Per Bastoni è una lieta pagina che corona una crescita esponenziale, è un ottimo talento. E' giusto in quest'ottica parlare al momento giusto e considerare il rapporto economico ma non solo. E' una stima del club per il singolo giocatore".

"Come riferito questa mattina sulle pagine del Corriere dello Sport, stiamo dunque per entrare nel vivo delle trattative per il nuovo contratto che legherà Alessandro Bastoni per tanti anni all'Inter, giovane promessa destinata a diventare non solo una bandiera del club nerazzurro, ma anche un uomo centrale nella nazionale italiana. Lo stesso difensore a fine partita ha confermato le buone impressioni sui negoziati: "Il contratto? La volontà c'è da entrambi le parti, stanno lavorando chi di dovere. Io penso solo a fare bene sul campo. Sono giovane e ambizioso, ma non la prendo più come una scusa: mi tengo stretti tutti gli insegnamenti e sono consapevole di poter migliorare tanto".

Com'era stato anticipato la scorsa settimana, l'ex centrale dell'Atalanta dovrebbe assicurarsi un corposo aumento dell'ingaggio per una durata complessiva del nuovo contratto fino al 2025. I contatti tra il suo entourage e i dirigenti dell'Inter sono partiti già da diverso tempo, mentre per la firma non c'è fretta: l'accordo definitivo potrebbe anche arrivare ad inizio del 2021.