CdS – Inter, le cessioni non prendono quota: in ballo ci sono 119 milioni

CdS – Inter, le cessioni non prendono quota: in ballo ci sono 119 milioni

Il club nerazzurro dovrà finanziare il mercato in entrata con le proprie uscite

di Antonio Siragusano

Si sa, cedere nel mondo del calcio si rivela molto spesso più difficile che acquistare. Il calciomercato dell’Inter, effettivamente, fin qui sta mostrando soprattutto questo grande ostacolo considerati i tantissimi esuberi in uscita e ancora presenti all’interno della rosa. Questa mattina, calcolando il bottino potenziale di tutti i club in Serie A, il Corriere dello Sport ha evidenziato che in nel caso in cui il club nerazzurro riuscisse a liberarsi dei calciatori in partenza, potrebbe ritrovarsi 119 milioni di euro nelle proprie casse.

Va detto che le quotazioni del quotidiano per ogni calciatore sembrano un tantino alte rispetto alle cifre circolate nelle ultime settimane. A Perisic e Vecino, ad esempio, è stato attribuito un valore pari a 25 milioni di euro, mentre 20 a Radja Nainggolan. Poi seguono Joao Mario e Dalbert, entrambi tornati dai prestiti e rispettivamente valutati 18 e 13 milioni di euro. Poi c’è Antonio Candreva ad 8 milioni, 5 Godin e 3 Ranocchia sebbene il suo passaggio al Genoa dovrebbe avvenire a costo zero. Chiude l’elenco degli esuberi Asamoah, il cui cartellino è valutato 2 milioni di euro.

>>>Iscriviti al canale Youtube! Parla con noi ogni giorno in Diretta alle 19<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy