Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

MERCATO INTER

L’Inter, Marotta e gli svincolati: possibili altri colpi a parametro zero?

L’Inter, Marotta e gli svincolati: possibili altri colpi a parametro zero? - immagine 1
I nomi più interessanti ancora disponibili

Pietro Magnani

Si sa, Beppe Marotta, probabilmente uno dei migliori, se non il migliore, tra i dirigenti dell'ultimo decennio, ha un feeling particolare con i parametro zero. Negli anni si è dimostrato maestro nel convincere i calciatori svincolati a firmare per le sue squadre. E anche in questa sessione di mercato non si è smentito, portando all'InterOnana e Mikitharyan. E, forse, non solo...

Marotta Inter

Nella conferenza pre stagione di ieri di Inzaghi e Marotta infatti, l'amministratore delegato nerazzurro, accennando a Dybala, pur abilmente dribblando una risposta diretta a lasciato intendere tra le righe come l'operazione sia tutt'altro che archiviata. E non solo: ha fatto intendere come il mercato degli svincolati sia stranamente ancora ricco di opportunità da cogliere. Che, sotto traccia, Don Beppe si prepari a piazzare qualche altro colpo tra i parametro zero? Vediamo quindi chi sono i giocatori ancora " piedi" e quali sono i più interessanti e utili alla causa nerazzurra.

Ovviamente il primo della lista non può che essere Paulo Dybala, vecchio pallino di Marotta e da mesi corteggiato in maniera serrata dell'Inter. L'argentino darebbe alla squadra di Inzaghi quel tocco di imprevedibilità e fantasia che Correa non è mai riuscito a imporre. A frenare l'operazione però, come abbiamo analizzato anche in questo pezzo, ci pensa l'affollamento in attacco. Per fare spazio all'argentino, bisognerà prima far partire Sanchez, Pianamonti e uno tra Dzeko e Correa. Impresa non certo semplice in tempi brevi.

L’Inter, Marotta e gli svincolati: possibili altri colpi a parametro zero?- immagine 3

Altro profilo sulla carta interessante, ma dall'ingaggio proibitivo e dal rendimento recente decisamente sottotono, è Ousmane Dembelè. Il calciatore francese, che al Barcellona ha palesemente fallito, nel 3-5-2 Inzaghiano non troverebbe spazio, essendo in sostanza un'ala. Il suo ingaggio poi sarebbe un rischio evidente, sia per l'integrità fisica che per il rendimento, ormai in caduta libera. Dembelé è ancora giovane, ma diventerà mai il giocatore che sembrava potesse essere ai tempi del Borussia Dortmund?

Se non fosse per l'attacco molto affollato (problema principale nell'affare Dybala) anche Belotti potrebbe interessare in casa Inter. Già lo scorso anno pare sia stato vicino, dopo l'addio di Lukaku, a vestire la casacca nerazzurra. Ora, svincolatosi dal Torino, il Gallo rimane un attaccante interessante e ancora relativamente giovane, seppure dalla personalità ingombrante e con l'incognita del logoramento fisico.

L’Inter, Marotta e gli svincolati: possibili altri colpi a parametro zero?- immagine 4

Per la difesa, che l'Inter deve rimpolpare soprattutto per la panchina, un profilo interessante a parametro zero potrebbe essere quello di Alessio Romagnoli. L'ex Milan a parametro zero, qualora dovesse prendere la casella lasciata libera da Ranocchia, sarebbe un colpo importante. Romagnoli però sembra ormai molto vicino ad accasarsi alla Lazio e l'Inter per la difesa ha già nel mirino altri nomi importanti, come Bremer, Milenkovic e Akanji.

Un jolly inaspettato, già accostato all'Inter qualche settimana fa, è Federico Bernardeschi. L'ex giocatore della Juventus, pur non essendo diventato il calciatore che sembrava potesse essere alla Fiorentina, può essere una pedina utile per la panchina. Pur non eccellendo in maniera straordinaria in nulla infatti, Bernardeschi ha il grande pregio della duttilità. Nel 3-5-2 potrebbe fare sia l'esterno che la mezzala, andando a riempire varie caselle. Qualora rimanesse senza squadra ancora a lungo non è da escludere che Marotta possa farci un pensierino per completare numericamente il centrocampo.

Bernardeschi Inter

Un altro big svincolato, ma dall'ingaggio proibitivo, è Luis Suarez. Il grande attaccante uruguagio, ormai al tramonto della carriera, in Serie A potrebbe dimostrare ancora parecchio. L'Inter però come già detto, è abbondantemente coperta in attacco ed ha altre priorità. Senza contare che inserire una personalità tanto ingombrante nello spogliatoio è un'arma a doppio taglio, come dimostrato da Vidal e Sanchez. Discorso praticamente identico anche per Mertens e Cavani: vale la pensa liberare slot in avanti per giocatori fortissimi, certo, ma ampiamente sul viale del tramonto? Probabilmente no. Specie se hai come alternativa la possibilità di rilanciare Dybala con la medesima formula.

Altro giocatore di spicco tra gli attualmente appiedati è Isco, che ha chiuso la parentesi al Real Madrid. Il centrocampista però nel 3-5-2 non si sposerebbe con facilità, anzi. Senza contare che il rendimento delle ultime stagioni è stato molto sottotono. Sarebbe un investimento molto pericoloso e dall'utilità minima per il modo di giocare dei nerazzurri.

Insomma le possibilità, anche molto appetibili, sono diverse. Tuttavia c'è da vedere quanto effettivamente determinati nomi, tolti Romagnoli, Bernardeschi e Dybala, possano effettivamente rivelarsi utili nello scacchiere di Inzaghi. Senza contare che le parole di Marotta possano essere state semplicemente un messaggio rivolto ad Antun e Dybala, per spingerli ad accettare la corte nerazzurra. Per la serie, il mare è pieno di pesci...

tutte le notizie di