Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

MERCATO INTER

Mercato, quante occasioni da Russia e Ucraina: 6 colpi utili per l’Inter

Trubin (@Getty Images)

Ecco i migliori svincolati per la rosa nerazzurra

Pietro Magnani

SVINCOLATI DI LUSSO

—  

Il conflitto in Ucraina ha avuto, inevitabilmente, anche conseguenze sullo sport e sul calcio. I giocatori militanti in club ucraini o  gli stranieri presenti in quelli russi sono infatti stati di fatto svincolati e nelle prossime settimane potranno accasarsi altrove vista la situazione delicata. L'Inter, che ha due slot per gli extracomunitari ancora disponibili, potrebbe approfittarne, rinfoltendo la rosa nei ruoli dove la coperta è più corta. Ecco i 6 giocatori liberi di approdare in Italia che potrebbero rivelarsi più utili e funzionali alla squadra di Inzaghi.

DAVID NERES

 David Neres (@Getty Images)
—  

L'attaccante brasiliano, fresco di approdo allo Shakthar a gennaio dall'Ajax, deve già cambiare aria. Neres è sicuramente un giocatore di qualità, che dà il meglio quando può scatenare la sua velocità sulle fasce, soprattutto quella destra. Il suo discreto fiuto per il goal dovrebbe però permettergli senza problemi di giocare da spalla per un attaccante o come falso nueve. La sua rapidità poi sarebbe un'arma molto preziosa per questa Inter, brava a costruire ma poco ad andare nello spazio con le punte. Sicuramente, come qualità individuale, il pezzo più pregiato di questa mini infornata di svincolati. Il valore di mercato, in una situazione normale, si attesta sui 20 milioni di euro,

DODÔ

—  

 

 Dodô (@Getty Images)

Il terzino brasiliano ormai ex Shakhtar è un elemento di grande spessore. Un terzino destro molto bravo a spingere e che nelle ultime stagioni è migliorato parecchio anche in contenimento, come dimostrato nelle sfide contro l'Inter in Champions League. La sua giovane età poi (23 anni) gli garantisce ampi margini di miglioramento e in un campionato tattico come quello italiano potrebbe veramente sfondare. Resta il dubbio sulla sua adattabilità ad un centrocampo a 5, ma corsa e qualità certo non gli mancano. Potrebbe diventare un'alternativa importante per Dumfries. Il valore del cartellino, senza lo svincolo, si aggirerebbe sui 20 milioni di euro.

WILMAR BARRIOS

 Wilmar Barrios (@Getty Images)
—  

Barrios è un centrocampista colombiano di 28 anni che militava nello Zenit San Pietroburgo. Dal baricentro basso e ben piantato sulle gambe, il centrocampista è principalmente un mediano di rottura, bravo a interrompere l'azione avversaria ma non a costruirla. All'occorrenza è stato impiegato anche come difensore centrale, con buoni risultati. Una sorta di Medel insomma, per quanto migliore tecnicamente, che segna poco ma si impegna molto. Non certo una prima scelta o un giocatore da schierare titolare, ma un innesto che, vista la panchina nerazzurra a centrocampo, potrebbe far piuttosto comodo per far rifiatare i titolari o dare più sostanza quando si deve difendere il risultato. Valore di mercato in condizioni normali sui 20 milioni di euro.

 

WENDEL

 Wendel (@Getty Images)
—  

Il vero uomo del centrocampo dello Zenit San Pietroburgo che potrebbe far comodo all'Inter è però Wendel. Il 24 enne brasiliano potrebbe fare molto comodo al centrocampo di Inzaghi, diventando un rincalzo davvero importante. Centrocampista centrale e all'occorrenza mediano o mezz'ala di sinistra, Wendel è bravo in entrambe le fasi, riuscendo sia a costruire che a rompere la manovra. Dotato di discreti piedi ed un buon tiro, ha fiuto per gli inserimenti e per il goal, qualità sempre ben accetta. Un suo eventuale arrivo a Milano permetterebbe di far rifiatare Barella o Calhanoglu con maggior continuità, senza però abbassare eccessivamente il tasso tecnico nel tocco di palla. Valore di mercato in condizioni normali di circa 20 milioni.

 

MANOR SOLOMON

 Solomon (@Getty Images)
—  

Il talentuoso esterno offensivo dello Shakhtar Donetsk e uno dei pezzi più pregiati di questa mini infornata di svincolati sul mercato. Il giocatore israeliano ha impressionato nelle ultime stagioni in Ucraina, anche a livello europeo. Velocissimo, bravo nel dribbling e nel fraseggio, ha dalla sua anche la duttilità, potendo giocare su entrambe le fasce e anche come trequartista. Il suo impiego nel 3-5-2 però potrebbe non essere utopistico: come Perisic prima di lui, potrebbe adattarsi a fare entrambe le fasi a tutta fascia. In fondo la gamba non gli manca. Un suo eventuale arrivo coprirebbe ulteriormente l'Inter in caso di addio di Perisic e inserirebbe in rosa un giocatore rapidissimo e molto bravo a saltare l'uomo e creare superiorità numerica. Valore di mercato in condizioni normali di 18-20 milioni di euro per il 22 enne.

 

ANATOLIY TRUBIN

Trubin (@Getty Images)
—  

Trubin è sicuramente un prospetto molto interessante tra i pali, come provato sulla propria pelle dall'Inter lo scorso anno in Champions League, quando di fatto negò la qualificazione all'Inter con due prove da grande estremo difensore. Il 20 enne ucraino ha dimostrato di saper stare tra i pali e di aver grande istinto: prende la decisione giusta in pochi decimi di secondo quando deve salvare il risultato. Ragazzo dal sicuro avvenire, potrebbe essere un investimento su cui puntare. L'Inter infatti si è cautelata con Onana, ma Handanovic, se anche dovesse rinnovare, non rimarrà in eterno. Trubin potrebbe essere portato ad Appiano per crescere, per poi con il tempo diventare il secondo portiere e, perché no, magari anche la prima scelta. Valore di mercato normalmente sugli 8-10 milioni di euro.