Sanchez-Dzeko, il nodo resta lo stipendio del bosniaco

L’Inter spende meno di ingaggio del cileno grazie al decreto crescita

di Rodella Alessandro, @AleRodella
Dzeko Inter

La pazza idea last minute del calciomercato invernale potrebbe veramente concretizzarsi: dopo la lunga riunione tra Inter e Roma per lo scambio SanchezDzeko resta un solo un grande scoglio. Come riporta Il Corriere della Sera infatti i nerazzurri non vorrebbero spendere altri soldi in quanto il cileno costa meno in termini di stipendio rispetto al bosniaco.

Sanchez guadagna 7 milioni netti l’anno, mentre Dzeko è a 7,5. Paradossalmente però Sanchez costa meno, perché beneficia del decreto Crescita. In sostanza all’Inter l’ingaggio lordo di Sanchez costa circa 2,5 milioni in meno di quel che paga la Roma per Dzeko. Anche uno scambio di prestiti fino a fine stagione non risolverebbe la situazione. Per questo i nerazzurri chiedono che la Roma copra tutta o almeno buona parte della differenza, ma i giallorossi sono titubanti.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy