Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

esclusive

Esordio del figlio di Cruz con il Banfield. El Jardinero disse a Passione Inter: “Fidatevi, è meglio di me! Un giorno…”

Juan Manuel entra nel secondo tempo nella vittoria contro il Lanus. Il padre ci rivelò: "Sogno di portarlo a Milano"

Daniele Najjar

"Figli d'arte crescono. Ieri, nella serata italiana, il Banfield batteva il Lanus, nel Clasico del Sur di Buenos Aires, per 2 a 0. A far notizia, oltre al risultato ed al ricorso dei granata per avere i tre punti a tavolino, visto l'utilizzo da parte dei padroni di casa di un giocatore che era stato espulso nel Torneo de Reserva (Tanco), è anche l'esordio del giovane Juan Manuel Cruz, figlio del Jardinero, entrato al minuto 83 al posto di Luciano Pons.

Juan Manuel è un classe 99', come il padre di mestiere fa l'attaccante, il numero 9, rispetto a lui è poco meno alto (184 centimetri contro 190) e agisce meno da perno centrale del reparto, preferendo maggiormente il movimento ed il dialogo con i compagni. Dall'Argentina parlano di un giocatore di prospettiva, magari meno precoce rispetto ad altri talenti che già hanno fatto parlare di sé in Europa. Nel Torneo de Reserva del 2019/2020 si è messo in mostra come capocannoniere della sua squadra, con 9 gol in 23 presenze.

Emblematiche le parole che Julio ci disse a margine dell'intervista esclusiva  rilasciata a Passione Inter:"Juan è più forte di me. Mi piacerebbe che giocasse all'Inter, un giorno". Ricordando poi, quanto già aveva rivelato ad aprile 2020:  "Ci sono state tre squadre del Nord Italia che in passato mi hanno chiesto informazioni su di lui". Rispetto ad allora, qualcosa è cambiato: ora la sorella minore ha terminato la scuola superiore. Probabilmente, quindi, ora anche la famiglia sarebbe pronta ad accompagnarlo in un eventuale trasferimento nel Vecchio Continente, aspetto da non sottovalutare. San Siro canterà ancora dopo i gol di un Cruz, un giorno?