inter news

Milan-Inter, dalla rimonta contro Ronaldo al 3-2 di Adriano: le 5 vittorie più belle di sempre

Pietro Magnani

"L'anno del Triplete fu qualcosa di irripetibile e magico, anche dal punto di vista dei Derby contro il Milan. L'Inter di Mourinho non solo vinse, ma stravinse, infliggendo ai cugini due umiliazioni terribili e tremendamente scottanti.  Nella partita di andata i nerazzurri sono ancora in fase di rodaggio, siamo solo alla seconda giornata di campionato e all'esordio hanno steccato, pareggiando con il neopromosso Bari. I rossoneri vogliono dimostrare a tutti che l'armata dello Special One è battibile, specie ora che ha parecchi elementi nuovi in rosa e ancora da rodare: Eto'o, Lucio, Milito, Thiago MottaSneijeder. Beata ingenuità. L'Inter impartisce una lezione di calcio alla squadra di Leonardo e a ben vedere 4 goal di scarto a fine partita, considerato anche un secondo tempo sonnecchiante, sono quasi pochi. Sneijder alla prima palla toccata, sceso dall'aereo da Madrid da poche ore, coglie una traversa dai 30 metri che ancora trema: il preludio alla marea che sta salendo.

"L'azione dell'1 a 0 è da antologia: scambio di prima tra Thiago Motta, Eto'o, Milito e ancora Motta, che manda completamente fuori dal mondo la difesa del Milan e permette al centrocampista ex Genoa e Barcellona di battere facilmente Storari uno contro uno. L'Inter può permettersi di affidarsi alle micidiali ripartenze, cosa che fa con Eto'o, lanciato a rete e steso in area da Gattuso in disperato recupero. Dal dischetto il principe Milito non sbaglia e fa 2 a 0. Dopo meno di 5 minuti l'attuale allenatore del Napoli, graziato dal rosso sul rigore e solamente ammonito, falcia in maniera eclatante Sneijder, guadagnandosi un rosso sacrosanto e lasciando i rossoneri in 10. In chiusura di primo tempo arriva il tris, siglato da Maicon, imbeccato magnificamente ancora da Milito, ispiratissimo anche in versione assist man. Il secondo tempo scorre tranquillo, con la squadra di Mourinho in controllo, finché Stankovic decide che è il momento di mettere la sua consueta firma: bordata dai 35 metri nel sette e sipario. Milan 0 Inter 4. I dubbi sui nerazzurri evaporati come neve al sole.

 Milito, Getty Images

VAI ALLA PROSSIMA SCHEDA >>>

Potresti esserti perso